Un altro indizio di opere come l'obesità

Aprile 19, 2016 Admin Salute 0 3
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Gli effetti dell'obesità - sia sul nostro corpo e sul bilancio di salute - sono ben noti, e ora, gli scienziati sono sempre più vicini alla comprensione di come la malattia progredisce, fornendo indizi per i trattamenti futuri.

In uno studio, pubblicato sulla rivista Cell Metabolism, ricercatori della Monash University in collaborazione con i colleghi negli Stati Uniti, hanno rivelato come la resistenza alla leptina, un componente chiave di causalità dell'obesità, si sviluppa.

L'autore principale professor Tony Tiganis, del Monash Obesity and Diabetes Institute e del Dipartimento di Biochimica e Biologia Molecolare della Monash University, ha detto che il nostro corpo produce leptina in risposta alla crescente depositi di grasso.




"Agendo su una parte del cervello chiamata ipotalamo, leptina indica al corpo per aumentare il dispendio energetico e diminuire l'assunzione di cibo, e così ci aiuta a mantenere un peso corporeo sano," ha detto il professor Tiganis.

"La risposta del corpo alla leptina è diminuita in individui in sovrappeso e obesi, dando vita al concetto di 'leptina-resistenza'. Abbiamo scoperto di più su come 'leptina-resistenza' sviluppa, offrendo nuove direzioni per la ricerca sulle possibili trattamenti."

Due proteine ​​sono già noti per inibire la leptina nel cervello e il team Professor Tiganis 'hanno scoperto un terzo. Nei topi, questa terza proteina diventa più abbondante con aumento di peso, esacerbando leptina-resistenza e accelerare la progressione di obesità patologica. Lo studio ha mostrato che i tre regolatori negativi di leptina hanno effetto in fasi diverse, mettendo in luce come l'obesità progredisce.

"I farmaci mirati uno dei regolatori negativi sono già in studi clinici per diabete di tipo 2, invece, la nostra ricerca dimostra che in termini di aumento di leptina sensibilità in obesità, mira solo uno di questi non sarà sufficiente. Tutti e tre i regolatori potrebbero avere bisogno essere spento ", ha detto il professor Tiganis.

Lo studio ha mostrato che la dieta ricca di grassi, aumento di peso indotto è in gran parte evitato in topi geneticamente modificati in cui due dei regolatori negativi vengono cancellati nel cervello.

"Ora dobbiamo stabilire cosa succede quando tutti e tre i regolatori negativi vengono neutralizzati. Possiamo prevenire l'obesità indotta dalla dieta ricca di grassi?"

Professor Tiganis ha detto il più che si sa circa l'obesità, gli scienziati più attrezzate sono a sviluppare farmaci per sostenere le buone scelte di dieta ed esercizio fisico.

"Gli esseri umani hanno una profonda attrazione per l'eccesso di cibo e alimenti ricchi di nutrienti, ereditato dai nostri antenati cacciatori-raccoglitori. Ora che il cibo è più facilmente disponibili ed i nostri stili di vita sono meno attivi, la nostra spinta evolutiva a mangiare troppo è sempre problematico."

Più di quattro milioni di australiani sono obesi e se le tendenze attuali continuano, entro il 2020, oltre l'80 per cento degli adulti e quasi un terzo dei bambini saranno in sovrappeso o obesi. Gli studi indicano che i problemi di obesità e di salute relative costano gli australiani più di 56 miliardi dollari l'anno.

"Semplicemente dire alla gente di mangiare meno e fare più esercizio fisico non sarà sufficiente a invertire la tendenza all'obesità. Vi è l'urgente necessità di sviluppare nuovi farmaci che completano la dieta e l'esercizio fisico sia prevenire e curare questa malattia", ha detto il professor Tiganis.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha