Un blocco stradale per la cura del cancro personalizzato?

Giugno 6, 2016 Admin Salute 0 3
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

C'è un grande ostacolo per la creazione di cura del cancro personalizzato.

I medici hanno bisogno di un modo per indirizzare i trattamenti ai pazienti più probabilità di trarre beneficio e evitare di trattare coloro che non lo faranno. Test Tumore biomarker possono aiutare farlo.

Il problema, secondo un nuovo documento di commento, è che, a differenza di farmaci o altre terapie, test di biomarcatori del cancro sono sottovalutate dai medici e pazienti. Gli autori dicono che le regole normative incoerenti, il pagamento insufficiente e sottofinanziato ricerca tumorale biomarker ci ha lasciato in un circolo vizioso che impedisce lo sviluppo e la sperimentazione di biomarcatori affidabili che potrebbero essere utilizzati per personalizzare la cura clinica dei pazienti con il cancro.




"In questo momento biomarcatori non sono valutati quasi nella misura in cui vediamo con terapie. Ma se un test di tumore biomarker viene utilizzato per decidere se un paziente dovrebbe ricevere un determinato trattamento, quindi è come fondamentale per la cura del paziente come agente terapeutico. Una brutta prova è pericoloso come una droga cattiva ", dice Daniel F. Hayes, MD, direttore clinico del programma di oncologia del seno presso l'Università del Michigan Comprehensive Cancer Center.

Hayes ha condotto un gruppo blu-nastro di esperti provenienti da università, aziende, assicurazioni e organizzazioni di sostegno a delineare i problemi in un commento pubblicato oggi su Science Translational Medicine.

Test di biomarcatori tumorali guardare il make-up genetico o molecolare di un tumore per determinare se il cancro è probabile che il progresso, e in caso affermativo, se è in grado di rispondere al trattamento. Se il test è buono, può aiutare i medici a decidere quando un paziente può tranquillamente saltare un'ulteriore terapia, oppure può essere utilizzato per indirizzare quale farmaco potrebbe essere più probabile per aiutare. Il risultato: "medicina personalizzata", che significa i pazienti ottenere trattamenti che li beneficio specifico e evitano trattamenti - compresi i costi e gli effetti collaterali - che non sono suscettibili di fare la differenza per loro.

Il processo di regolamentazione, il finanziamento della ricerca, il rimborso, anche le norme per le pubblicazioni di riviste per i test di biomarcatori tumorali sono tutti magri rispetto al robusto supporto per lo sviluppo di farmaci, dicono gli autori.

Questo crea un circolo vizioso in cui i ricercatori e le aziende farmaceutiche non investono in ricerca biomarker tumorali, le prove non sono pienamente valutati in studi clinici e test con valore incerto in termini di predire il successo del trattamento sono pubblicati. Ciò a sua volta significa che pochi di questi test sono inclusi nelle linee guida per la cura evidence-based, lasciando gli operatori sanitari sicuri di se o come utilizzare il test, e contribuenti di terze parti incerti di quanto pagare per loro.

Gli autori delineano cinque raccomandazioni e suggeriscono che tutti e cinque devono essere affrontate per rompere il circolo vizioso:

1. Riforma revisione regolamentare del tumore biomarcatore test 2. Aumentare il rimborso per i test dei biomarcatori tumorali che hanno dimostrato di aiutare a determinare quali terapie sarà o stanno lavorando 3. Aumentare gli investimenti per la ricerca del tumore biomarker quindi è paragonabile alla ricerca di nuovi farmaci 4. Aumentare il rigore per peer review delle pubblicazioni biomarker tumorali 5. Includi dimostrata solo test di biomarcatori nelle linee guida per la cura evidence-based

. "Queste raccomandazioni non sono sulla creazione di una maggiore regolamentazione, sono sulla creazione di un campo da gioco che permette ai test tumore biomarcatori da sviluppare e provata clinicamente rilevante Vogliamo stimolare l'innovazione ancora tenere gli investigatori e medici per i più elevati standard scientifici - come noi ora fare per terapie ", afferma Hayes. "Dobbiamo cambiare il modo in cui valutiamo biomarcatori tumorali in questo paese."

Ulteriori autori: Jeff Allen, Friends of Cancer Research; Carolyn Compton, Istituto Critical Path; Gary Gustavsen, Salute anticipi; Debra G.B. Leonardo, University of Vermont College of Medicine; Robert McCormack, Veridex; Lee Newcomer, United Health Care; Kristin Potheir, Salute anticipi; David Ransohoff, University of North Carolina School of Medicine; Richard L. Schilsky, American Society of Clinical Oncology; Ellen Sigal, Friends of Cancer Research; Sheila E. Taube, ST-Consulting; Sean R. Tunisi, Centro per la Medical Technology Policy

Disclosure: Hayes è un consulente per Oncimmune LLC, Inbiomotion, e Biomarker strategie ed ha ricevuto finanziamenti per la ricerca da Novartis, Veridex (Johnson & Johnson), e Janssen R & D, LLC (Johnson & Johnson). E 'co-inventore su un brevetto per un metodo per la previsione libera da progressione e la sopravvivenza globale nei pazienti con carcinoma mammario metastatico con cellule tumorali circolanti; e ha presentato domanda di brevetto per un test per la diagnosi e il trattamento del cancro al seno e per la circolazione delle cellule tumorali tecniche e dispositivi cattura.

Riferimento: Science Translational Medicine, Vol. 5, n ° 196, 31 luglio 2013

Risorse: UM Cancer AnswerLine, 800-865-1125 UM Comprehensive Cancer Center, www.mcancer.org Studi clinici in UM, www.mcancer.org/clinicaltrials

# # #

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha