Un nuovo marcatore molecolare per il cancro alla prostata

Maggio 4, 2016 Admin Salute 0 9
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

LOS ANGELES, giugno 16, 1998 - Un nuovo marcatore molecolare può essere usato per predire meglio la progressione del tumore negli uomini con cancro alla prostata, la seconda causa di decessi per cancro maschile negli Stati Uniti. I ricercatori della USC/Norris Comprehensive Cancer Center segnalano i nuovi risultati da uno studio di 96 uomini con malattia localizzata in 17 giugno questione del Journal of National Cancer Institute. Il team ha scoperto che i pazienti con tumori che esprimono anormalmente bassi livelli di una proteina importante nella regolazione della divisione cellulare di fronte un rischio significativamente più elevato di recidiva della malattia e di morte rispetto ai pazienti con tumori che esprimono alti livelli della proteina.

"I medici possono essere in grado di utilizzare questo marcatore tumorale per identificare i pazienti affetti da cancro alla prostata con maggiori probabilità di porto, i tumori pericolo di vita pericolosi", afferma Richard J. Cote, MD, che ha guidato il gruppo di studio. Cote è professore associato di patologia e urologia presso l'USC/Norris Cancer Center.

"Inoltre, il marcatore può aiutare i medici a prendere decisioni migliori sul trattamento, in modo che gli uomini più probabilità di sviluppare la malattia metastatica subiscono terapie aggressive. Sarà anche aiutare a identificare gli uomini che possono evitare i trattamenti più intensivi e costosi", dice. L'American Cancer Society stima che quest'anno 184.500 uomini americani saranno con diagnosi di cancro alla prostata e che alcuni 42.000 uomini moriranno della malattia. Con una delle più alte incidenze di tutti i tumori, è la seconda causa di decessi per cancro negli uomini. Misurare come tumori della prostata aggressivo sono - e quindi come un trattamento aggressivo dovrebbe essere - ha creato un dilemma per i medici e gli uomini con diagnosi di cancro alla prostata.




Nell'ultimo decennio, l'uso diffuso del antigene specifico (PSA) prostata ha permesso l'individuazione di molti più casi di cancro alla prostata rispetto al passato. Tuttavia, gli scienziati ritengono che molti dei tumori localizzati individuate dalla schermata PSA sono così lenta crescita che gli uomini sono più probabilità di morire per cause diverse dal cancro alla prostata.

"Il dilemma è quello di individuare i tumori più probabilità di progredire e uccidere il paziente", dice Costa. "Semplicemente, non abbiamo avuto gli strumenti per farlo in cancro alla prostata."

Nello studio, Costa e colleghi hanno analizzato i tumori della prostata di 96 uomini di età compresa tra, 46-79, sottoposti a prostatectomia radicale (con la rimozione dei linfonodi pelvici) tra il 1982 e il 1989. Tutti i tumori avevano invaso il tessuto nelle vicinanze, ma non hanno diffuso la linfa nodi. Questi pazienti rientrano in una zona grigia clinica. Anche se questi tipi di tumori possono essere trattati con la chirurgia o la radioterapia, come molti come il 50 per cento dei pazienti si svilupperà la malattia recidiva entro cinque anni. I partecipanti sono stati seguiti per una media di 9,6 anni dopo l'intervento.

Utilizzando anticorpi monoclonali, la squadra dosati campioni tumorali per la presenza della p27 (Kip1) proteine. p27 aiuta a controllare i tempi e la velocità di divisione cellulare e, quando funzionale, in grado di stallo la crescita del tumore. Come parte della difesa naturale del corpo contro il cancro, la proteina p27 si trova in quasi tutte le cellule normali. In studi precedenti, bassi livelli di proteina p27 nelle cellule tumorali hanno dimostrato di predire la progressione della malattia in seno e al colon.

I ricercatori hanno diviso i 96 tumori in tre gruppi in base alla percentuale di cellule tumorali in ciascun campione che esprime la proteina p27. Cinquanta-tre tumori avevano alti livelli della proteina, con oltre il 50 per cento delle cellule tumorali che esprimono p27; 31 tumori hanno mostrato livelli moderati (tra l'11 e il 50 per cento delle cellule tumorali p27 prodotta); e 12 campioni hanno mostrato bassa (meno del 10 percento di celle) o livelli non rilevabili della proteina.

Espressione di p27 Diminuzione era fortemente associata a un aumento del tasso di recidiva del tumore. Uomini con l'espressione di p27 più basso avevano più di tre volte maggiore del rischio di recidiva, e più di otto volte maggiore rischio di morte, rispetto ai pazienti con l'espressione più alta p27. Degli uomini del gruppo ad alto p27, il 67 per cento è rimasto libero da malattia dopo 9 anni, rispetto al 47 per cento nel gruppo moderato e il 17 per cento nel gruppo a basso. Inoltre, il 92 per cento degli uomini nel gruppo espressione alta p27 erano ancora vivi dopo 9 anni, mentre solo il 79 per cento del gruppo moderato e il 49 per cento del gruppo a basso sopravvissuti a 9 anni.

"La valutazione di p27 nel cancro alla prostata può non solo essere di grande importanza medica, ma può anche avere vantaggi economici enormi come pure", dice studio co-autore Gary Lieskovsky, MD, professore di urologia presso l'USC/Norris Cancer Center. "Potrebbe aiutare a determinare quei pazienti che hanno bisogno di una terapia aggressiva contro quei pazienti che possono essere meglio trattati più conservativo."

In particolare, gli scienziati pensano che i tumori perdono espressione di p27 attraverso un aumento degli enzimi che degradano la proteina p27, e non a causa di un malfunzionamento del gene p27, come è il caso con alcuni altri marcatori tumorali comuni come il tumore p53 gene soppressore. Ciò sottolinea l'importanza di guardare alla espressione della proteina - e non solo l'analisi genetica - al momento di valutare le cellule tumorali, Cote dice. La squadra di Cote sta ora indagando se i livelli di espressione di p27 potrebbero svolgere un ruolo nella resistenza del tumore al trattamento ormonale e la chemioterapia.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha