Una maggiore assunzione di cibo da sola spiega aumento dell'obesità Negli Stati Uniti, secondo uno studio

Maggio 24, 2016 Admin Salute 0 0
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Quanto dell'epidemia di obesità è stata causata da assunzione di calorie in eccesso e quanto da riduzioni di attività fisica è stato a lungo dibattuto e mentre gli esperti concordano sul fatto che, per rendere più facile per le persone a mangiare di meno e di esercitare più sono entrambi importanti per la sua repressione, discutono dove l'attenzione della sanità pubblica dovrebbe essere.

Uno studio presentato il Venerdì al Congresso europeo sull'obesità è il primo ad esaminare la questione dei contributi proporzionali alla epidemia di obesità combinando rapporti metabolici, le leggi della termodinamica, dati epidemiologici e dati agricoli.




"Ci sono stati un sacco di ipotesi che sia ridotta l'attività fisica e una maggiore assunzione di energia sono stati i principali driver della epidemia di obesità. Fino ad ora, nessuno ha proposto come quantificare il loro contributo relativi all'aumento dell'obesità dal 1970. Questo studio dimostra che l'aumento di peso nella popolazione americana sembra essere praticamente tutto spiegato da mangiare più calorie. Sembra che i cambiamenti nell'attività fisica svolto un ruolo minimo ", ha detto il leader dello studio, il professor Boyd Swinburn, presidente della salute della popolazione e direttore del Mondo Organizzazione della Sanità Centro di Collaborazione per la prevenzione dell'obesità presso Deakin University in Australia.

Gli scienziati hanno iniziato testando 1.399 adulti e 963 bambini per determinare quante calorie i loro corpi bruciano in totale in condizioni di vita libera. La prova è la misura più accurata di bruciare calorie totali in situazioni di vita reale.

Una volta che avevano determinato calorie velocità di combustione di ogni persona, Swinburn ei suoi colleghi sono stati in grado di calcolare quanto gli adulti bisogno di mangiare per mantenere un peso stabile e quanto i bambini bisogno di mangiare per mantenere una curva di crescita normale.

Hanno quindi lavorato fuori quanto gli americani sono stati in realtà mangiando, utilizzando i dati di approvvigionamento alimentare nazionale (la quantità di alimenti prodotti e importati, meno la quantità esportata, gettato via e utilizzato per gli animali o per altri usi non umani) dal 1970 ed i primi anni del 2000 .

I ricercatori hanno utilizzato i loro risultati per prevedere quanto peso che si aspettano gli americani di aver guadagnato nel periodo di 30 anni ha studiato se l'assunzione di cibo erano l'unica influenza. Hanno utilizzato i dati di un sondaggio rappresentativo a livello nazionale (NHANES), che ha registrato il peso degli americani nel 1970 e primi anni 2000 per determinare l'effettivo aumento di peso in quel periodo.

"Se l'attuale aumento di peso era lo stesso di quello che avevamo previsto, che ha fatto sì che l'assunzione di cibo era praticamente interamente responsabile. Se non fosse stato, che significava cambiamenti nell'attività fisica anche svolto un ruolo", ha detto Swinburn. "Se l'attuale aumento di peso è stata maggiore del previsto, che suggerisce che una diminuzione dell'attività fisica ha avuto un ruolo."

I ricercatori hanno scoperto che nei bambini, l'aumento di peso previsto e effettivo corrisponde esattamente, che indica che gli aumenti nel consumo di energia solo nel corso dei 30 anni di studio potrebbero spiegare l'aumento di peso.

"Per gli adulti, avevamo previsto che sarebbero 10,8 kg più pesante, ma in realtà erano 8,6 kg più pesanti. Questo suggerisce che l'assunzione di cibo in eccesso, spiega ancora l'aumento di peso, ma che ci può essere stato un aumento dell'attività fisica oltre 30 anni hanno smussato quello che altrimenti sarebbe stato un maggiore aumento di peso ", ha detto Swinburn.

"Per tornare ai pesi medi degli anni 1970, avremmo bisogno di invertire la maggiore assunzione di cibo di circa 350 calorie al giorno per i bambini (circa una lattina di bibita frizzante e una piccola porzione di patatine fritte) e 500 calorie al giorno per gli adulti (circa un grande hamburger) ", ha detto Swinburn. "In alternativa, si potrebbe ottenere risultati simili aumentando l'attività fisica per circa 150 minuti al giorno di cammino in più per i bambini e 110 minuti per gli adulti, ma realisticamente, anche se è necessaria una combinazione di entrambi, il focus dovrebbe essere sulla riduzione dell'apporto calorico . "

Egli ha sottolineato che l'attività fisica non dovrebbe essere ignorato come un contributo a ridurre l'obesità e dovrebbe continuare ad essere promosso a causa dei suoi molti altri benefici, ma che le aspettative per quanto riguarda ciò che può essere raggiunto con l'esercizio fisico deve essere abbassata e la politica di sanità pubblica spostata più verso incoraggiante persone a mangiare di meno.

\

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha