Una nuova ricerca mieloma-obesità mostra farmaci possono collaborare con le difese dell'organismo

Maggio 28, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

L'obesità aumenta il rischio di mieloma, un tumore delle plasmacellule che si accumulano all'interno delle ossa.

E con le tendenze attuali di obesità negli Stati Uniti e in particolare nel sud del Texas, che è inquietante.

"Sto prevedere un aumento di mieloma multiplo", ha detto Edward Medina, MD, Ph.D., ", e con i problemi di obesità che vediamo nella popolazione ispanica, ci potrebbe essere una grave disparità di salute all'orizzonte."




Dr. Medina, un hematopathologist e professore assistente presso il Dipartimento di Patologia presso l'Università del Texas Health Science Center a San Antonio, sta cercando esattamente come l'obesità provoca un aumento del rischio per il mieloma.

Quello che ei suoi colleghi hanno scoperto un possibile modo per aumentare non solo l'efficacia dei trattamenti chemioterapici oggi mieloma, ma allo stesso tempo un modo per aiutare il corpo di guida stesso.

In un articolo pubblicato questa settimana sulla rivista Leukemia, il dottor Medina e il suo team guardano un po 'importante proteina chiamata adiponectina.

Il mieloma è spesso chiamato mieloma multiplo perché avviene in molti siti all'interno del midollo osseo. Plasmacellule sane producono anticorpi che combattono le infezioni nel corpo, ma le cellule del mieloma producono alti livelli di anticorpi anomali che, quando le cellule tumorali accumulano, si affollano fuori produzione di altri importanti cellule del sangue, sia rossi che bianchi.

"In sostanza sorpassare il midollo osseo", ha detto il dottor Medina.

La malattia può causare dolore osseo e fragilità, confusione, sete eccessiva e insufficienza renale. Mentre i tassi di sopravvivenza per i pazienti con mieloma sono aumentati negli ultimi anni, molte persone non vivono più di cinque anni oltre la diagnosi.

L'adiponectina è una proteina protettiva che riveste diversi ruoli nel mantenere il corpo sano, tra cui uccidere le cellule tumorali. Mentre adiponectina è prodotto dalle cellule adipose, Medina ha detto, le persone obese hanno meno di esso. La ragione di questo paradosso è che in casi di obesità, le cellule di grasso funzionano in modo anomalo, tra cui la produzione di meno adiponectina. Quello che producono più di, tuttavia, sono acidi grassi, ed è probabile che le cellule di mieloma possono nutrirsi di questi acidi grassi.

"Sintetizzando acidi grassi è importante per le cellule del mieloma per costruire strutture vitali, tra cui membrane cellulari, che consentono loro di continuare a crescere", ha detto Medina.

Concentrandosi su adiponectina led laboratorio del Dr. Medina alle proteine ​​chinasi A o "PKA" - una proteina che, quando attivato da adiponectina, sopprime gli acidi grassi che mieloma cellule hanno bisogno, portando alla loro scomparsa.

L'idea è quella di utilizzare la comprensione dei percorsi che l'adiponectina utilizza per uccidere le cellule del mieloma per creare un farmaco che avrebbe fatto la stessa cosa.

"Se potessimo farmacologicamente sopprimere questi livelli di acidi grassi nei pazienti affetti da mieloma obesi, potremmo potenziare gli effetti della chemioterapia che gli obiettivi di PKA o di acidi grassi di sintesi, e potenzialmente diminuire la dose di chemioterapici", Medina, ha detto. "Inoltre, darebbe le misure di protezione del proprio corpo più di una possibilità di lavorare contro il cancro."

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha