Universale Segnalazione Pathway nei vertebrati media formazione di vasi sanguigni, sia in embrioni e tumori

Maggio 25, 2016 Admin Salute 0 7
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

André Brдndli, professore presso l'Istituto di Scienze Farmaceutiche, e il suo ex studente di dottorato Roland Kдlin ricercato un percorso di segnalazione che è universale nei vertebrati e media la formazione di vasi sanguigni (vascolarizzazione) sia in embrioni e tumori. La ricerca in questo meccanismo apre nuove opportunità per sviluppare nuovi farmaci per il trattamento del cancro.

Universale nei vertebrati




André Brдndli e Roland Kдlin scoperto che la formazione di nuovi vasi sanguigni richiede particolare percorso del segnale cellulare che è la stessa nello sviluppo degli embrioni vertebrati e nelle malattie cancerose.

La proteina recettore APJ agisce come ricevitore si trova sulla superficie dei vasi sanguigni. Il messaggero corrispondente è la proteina Apelin che viene secreto dalle cellule e attiva APJ. I geni che trasportano le informazioni per APJ e Apelin sono ora attivi durante la formazione di nuovi vasi sanguigni, iniziando così la produzione delle due proteine. Questo può essere dimostrato sia in girini di rana artigli o embrioni di topo e cellule dei vasi sanguigni umani. Questo significa che il percorso di segnalazione è universale ed è rimasto invariato per tutta la storia dell'evoluzione dei vertebrati. Inoltre, la produzione di Apelin è altamente localizzata, che si verificano solo quando nuovi vasi sanguigni iniziano a formare (neovascolarizzazione).

Bloccare il segnale si ferma la crescita

Gli studi di Brдndli e Kдlin anche dimostrato che questo percorso di segnalazione viene riattivata in vascolarizzazione patologica del genere osservabile in crescita del cancro. I ricercatori non hanno trovato Apelin e poco APJ sui vasi sanguigni nel tessuto cerebrale sano. Tuttavia, i geni che codificano per Apelin e APJ sono molto attivi nelle aree ossigeno impoverito di tumori cerebrali maligni e loro vasi sanguigni. Se il percorso del segnale Apelin/APJ è bloccato, nuovi vasi sanguigni non sono in grado di crescere e di formazione del tumore è soppressa. Questo è stato dimostrato da studi su girini.

Gli esperimenti hanno dimostrato che, sebbene Apelin non può influenzare il tasso di divisione cellulare, non innescare efficacemente la formazione di nuovi vasi sanguigni e stimola la migrazione delle cellule dei vasi sanguigni.

Base per nuovi farmaci

Il fatto che Apelin e APJ sono fortemente presenti nel origini e la crescita di tumori cerebrali potrebbe essere utile nella diagnosi e la prognosi di tumori cerebrali. Nuovi farmaci potrebbero interferire con il percorso del segnale Apelin/APJ per controllare vascolarizzazione. APJ potrebbe essere particolarmente adatto a questo scopo, poiché i medicinali che mirano a tali cosiddetti recettori G-proteine ​​legate, e che li inibiscono, sono già oggi licenza. Anticorpi specifici potrebbero anche essere utilizzati per inibire Apelin. Il lavoro di Brдndli e Kдlin ha gettato le basi per ulteriori ricerche e lo sviluppo di agenti terapeutici.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha