University of Illinois a Chicago di Grant si propone di aiutare le persone con HIV/AIDS riprendere il lavoro, la vita

Aprile 9, 2016 Admin Salute 0 0
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

La University of Illinois a Chicago reparto di terapia occupazionale ha ricevuto 729 mila dollari sovvenzione da parte del Riabilitazione Services Administration del Dipartimento della Pubblica Istruzione per espandere un programma pilota per aiutare le persone con ritorno HIV/AIDS al lavoro. Il programma Opzioni di lavoro è il primo progetto finanziato dal governo con questo obiettivo e uno dei pochi programmi del suo genere nel paese.

Efficaci terapie farmacologiche combinazione per il trattamento dell'HIV hanno fatto ritorno al lavoro possibile per molte persone che avevano lasciato i loro posti di lavoro, andate sulla disabilità e aspettò la morte. Allo stesso modo, le persone in materia di assistenza pubblica che hanno rinunciato a cercare lavoro quando hanno sviluppato l'HIV/AIDS può ancora essere in grado di cercare un lavoro, ha detto Gary Kielhofner, capo del dipartimento UIC di terapia occupazionale e di principio investigatore sul progetto.




La Fondazione Nazionale AIDS stima che il 75 per cento dei più di 150.000 persone sieropositive in terapia di combinazione sono abbastanza sano da considerare a lavorare di nuovo. Gli esperti prevedono trattamenti nuovi e più efficaci per aumentare notevolmente il numero di persone che vivono con l'HIV/AIDS. La maggior parte di queste persone saranno tra i 20 ei 30 anni, anni principali per la produttività del lavoro.

Le persone che vivono con l'HIV/AIDS, che sono interessati in materia di occupazione, tuttavia, di fronte a un dilemma. Ordine pubblico li lascia con solo due opzioni di ricezione piena copertura Medicaid e reddito sicurezza sociale della disabilità, o lavorano a tempo pieno e ottenere l'assicurazione sanitaria dal datore di lavoro, ha detto Brent Braveman, direttore dei servizi clinici in reparto di UIC di terapia occupazionale e direttore del progetto per la sovvenzione.

Il problema è che molte persone con questa malattia trovare un impiego a tempo pieno intollerabile. Condizioni mediche, farmaci regimi complessi, e gli effetti collaterali dei farmaci sono tra i problemi che possono interferire con il lavoro a tempo pieno.

"E 'un fermo-22. Se i pazienti cercano di lavorare a tempo pieno, ma non possono, potrebbero solo se stessi lavorare dalle loro benefici per la salute. Molti temono anche l'impatto di cercare di lavorare a tempo pieno per la loro salute", ha detto Braveman .

Oggi, gli individui affetti da HIV lottare con se rischiare la perdita di assistenza pubblica, ma presto si possono trovare senza tali benefici a rischio. Esperti di politica pubblica si aspettano che il governo per iniziare tagliare i benefici per i pazienti HIV/AIDS quando i loro casi futuri per la revisione e negano i benefici per le persone con nuova diagnosi di HIV/AIDS.

Perché l'AIDS Foundation di Chicago ha riconosciuto la necessità di assistenza professionale, ha assegnato nel 1997 una borsa di seme per Howard Brown Health Center metropolitana di Chicago, la più grande organizzazione di lesbiche, gay e la salute bisessuale del Midwest, di sviluppare un pilota back-to-programma di lavoro per clienti con HIV/AIDS. Howard Brown contratto con UIC per sviluppare, attuare e valutare il programma, che è stato lanciato nel mese di novembre.

Il programma 20 slot sono stati riempiti nella prima ora di registrazione, il che suggerisce che molte persone con HIV/AIDS sono desiderosi di tornare al lavoro, Braveman ha detto. Cinque partecipanti sono tornati con successo alla forza lavoro, e Braveman stima prudenzialmente che aiutare le persone con AIDS ritorno al lavoro potrebbe salvare il governo 22.000 dollari l'anno a persona.

Il $ 729,000 concessione federale consentirà di ampliare il programma di Family Center di UIC per malattie infettive, che serve una popolazione più multirazziale ed economicamente svantaggiati di quanto non faccia il partner di UIC nel progetto, Howard Brown. Quaranta-due per cento dei clienti del centro UIC sono donne e 81 per cento sono minoranze. Circa il 60 per cento di questi clienti dicono che molto probabilmente contratto l'HIV attraverso l'iniezione di droga, mentre la maggior parte dei clienti di Howard Brown dicono che il contratto il virus attraverso il contatto sessuale.

"Quando l'uso della droga entra in scena, il nostro lavoro diventa ancora più complicato", ha detto Braveman.

I clienti in Family Center di UIC per malattie infettive riflettono recenti tendenze dell'epidemia di HIV a Chicago e altri grandi centri urbani. Studi demografici a Chicago dimostrano che tra il 1990 e il 1996, la percentuale di casi di HIV/AIDS tra le donne è aumentata dal 9 al 20 per cento. La proporzione risultante da persone dello stesso sesso il contatto sessuale è diminuito 64-43 per cento, e la quota derivante dal consumo di droghe per via endovenosa stato portato da 21 al 35 per cento.

HIV si sta diffondendo due volte più velocemente tra gli afro-americani in quanto è tra i bianchi e latinos. Il tasso di incidenza dell'HIV è in calo solo tra i bianchi e ha fatto così dal 1992.

Dipartimento di UIC di terapia occupazionale offrirà il programma esteso possibilità di impiego di tre anni per 108 clienti sia a Medical Center UIC Centro per la Famiglia Malattie Infettive e Howard Brown. I clienti potranno accedere al programma in gruppi di sei e partecipare a sessioni di gruppo cinque giorni alla settimana per due mesi. I terapisti occupazionali in entrambi i siti inizieranno determinando ciò che ogni partecipante ha bisogno di ottenere con successo l'occupazione e fornire riferimenti e l'accesso ai servizi, tra cui la salute e la formazione.

"Un approccio culturalmente sensibile centrata sul cliente alla fornitura di servizi e l'uso di coetanei di sviluppare una comunità solidale sono fondamentali per il successo del programma", ha detto Braveman.

Nella prossima fase del programma, i clienti trascorreranno tre mesi come volontari o lavoratori retribuiti temporanei. I partecipanti sono tenuti a ottenere un impiego permanente e ricevere supporto e servizi in corso nella terza fase del programma, e nella quarta fase da monitorare e riferimento per i servizi in base alle esigenze.

Costruire partnership con i datori di lavoro Chicago-area per sviluppare le opportunità di pre-occupazione e posti di lavoro per i partecipanti è un altro elemento essenziale del programma. Uno specialista di collocamento professionale lavorerà a stretto contatto con la comunità imprenditoriale per contribuire a garantire il successo di collocamento di clienti.

I ricercatori dipartimento di UIC di terapia occupazionale e Howard Brown sistematicamente esaminare il programma punti di forza, debolezze e dei risultati, e di creare un manuale per aiutare le organizzazioni in tutto il paese a sviluppare programmi di opzione di occupazione per le persone con AIDS.

Il dipartimento di terapia occupazionale si trova a College di UIC della Salute e Scienze sviluppo umano.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha