University of Iowa Brevetti Mutant varicella Virus

Marzo 22, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

La University of Iowa Research Foundation è stato rilasciato un brevetto per il primo noto virus varicella mutante. La scoperta iniziale è stata fatta nel 1998 da Charles Grose, MD, professore di pediatria UI e direttore della Divisione di Malattie Infettive UI pediatriche, e Richard Santos, MD, Ph.D., un laureato del Programma di Formazione UI Medical Scientist e ora residente in medicina interna presso la Washington University di St. Louis. Il brevetto statunitense 6.528.066 è stato rilasciato il 4 marzo.

Il brevetto è utile per il potenziale di sviluppo di un nuovo test diagnostico per la varicella, Grose ha detto. Il test diagnostico attuale varicella è disponibile dal 1984 e non è in grado di evidenziare la forma mutante. Fino a trovare Grose e Santos ', varicella è stato pensato per essere lo stesso ceppo di tutto il mondo.

"Il brevetto aiuterà ci permettono di fare un test di miglioramento che rileverà tutte le forme attualmente conosciute di varicella - la forma mutante e la forma più comunemente noto", ha detto Grose. "E 'generalmente difficile brevettare un organismo vivente, come un virus o un batterio. I criteri comprendono che non ci sia la precedenza per l'accertamento e che non era previsto."




Test diagnostici Varicella non sono abitualmente utilizzati in persone sane. La malattia è notato e ha permesso di fare il suo corso. Tuttavia, nei bambini con gravi malattie già esistenti come il cancro, segni di infezione vengono analizzati. Se questi bambini si trovano ad avere un caso accertato di varicella, che ricevono farmaci per via endovenosa per fermare la varicella da sviluppare ulteriormente.

Grose e Santos furono coinvolti nel mutante indagini varicella quando un laboratorio in Minnesota ha riferito un bambino con tumore la cui varicella assomigliava tipica varicella, ma che non prova positiva attraverso il test diagnostico. Il campione è stato inviato al laboratorio di Grose, dove lui e Santos analizzato e scoperto che uno dei 70 geni del virus era mutato. Hanno poi pubblicato i loro risultati nel numero di settembre 1998 della rivista Virology.

Il brevetto ha anche implicazioni per il possibile sviluppo di un vaccino contro il nuovo ceppo di varicella. L'attuale vaccino della varicella è entrato in uso nel 1995, prima della scoperta della forma mutante e quindi possono offrire protezione solo contro il già noto, forma comune. Nello sviluppare il vaccino, circa 6.000 bambini in Europa, Giappone e Stati Uniti, con la varicella sono stati analizzati tra il 1985 e il 1995, e nessun virus mutante è stato visto in quel momento.

"Una ragione pox del pollo è stato creduto di essere una malattia perfetta contro cui fare un vaccino era che era pensato per essere lo stesso virus in tutto il mondo", ha detto Grose. "Tuttavia, nessuno può essere sicuro se il vaccino varicella corrente sarà interamente protettivo contro il virus mutante dovrebbe diventare più ampiamente distribuita nella popolazione."

L'attuale vaccino della varicella è raccomandato per i bambini di età compresa tra 1 e 2, ma necessaria solo in alcuni stati.

Nel 2000, la Virologia Laboratorio Nazionale in Canada contattato Grose quando il mutante pollo ceppo vaiolo che lui e Santos aveva identificato è stato trovato in un altro paziente. Tale constatazione ha suggerito che la forma mutante era contagiosa, piuttosto che essere un secondo, caso isolato della varicella dopo aver mutato da solo.

"Il fatto che la mutazione è stata trovata una seconda volta nello stesso sito nello stesso gene, ma in una persona diversa fatto pensare che è scientificamente improbabile che in un virus contenente 70 geni che la stessa mutazione appena successo a verificarsi in due persone diverse ", ha detto Grose. "Pensiamo che ci sono piccole popolazioni di persone in Canada e Stati Uniti che portano e che passano sulla forma mutante del virus."

Grose sta collaborando con il laboratorio canadese di studiare gruppi di persone che hanno la varicella attiva per vedere se il virus mutante è più comune di quanto precedentemente conosciuto.

"L'implicazione più ampia del mutante ceppo varicella riguarda gli obiettivi di immunizzazione per eliminare altre malattie, come il morbillo,", ha detto Grose. "Se la varicella ha questa capacità di mutare, che non è stato previsto in precedenza, allora significa che può essere più difficile da eliminare come una malattia. Forme mutate di varicella e altre malattie infettive nella comunità possono essere più resistenti alle vaccinazioni. "

Varicella, che è anche conosciuto con il suo nome latino di varicella, è un termine improprio. La malattia non ha nulla a che fare con i polli, Grose detto. Varicella deriva dal francese medio termine "Chiche pois" - ". Ceci", che significa

"Nel Medioevo, in Europa fatto la distinzione tra varicella e vaiolo. Il francese chiamato varicella 'varicella', ma gli inglesi hanno deciso su una nuova parola che di cui la dimensione di un cece. Le lesioni sulla pelle erano pensati essere la dimensione di ceci. "Chichepois 'divenne' varicella, '" ha detto Grose.

Il virus varicella stesso è il secondo virus noti nel mondo ed è circa la metà del virus del vaiolo. Dei 70 geni contenuti in varicella, solo alcuni dei geni sono importanti per la capacità del virus di infettare le persone.

University of Iowa Health Care descrive la collaborazione tra l'interfaccia utente e Lucille Roy J. A. Carver College of Medicine e Ospedali e Cliniche UI e la cura del paziente, la formazione medica e programmi di ricerca e servizi che forniscono. Visita UI Health Care online http://www.uihealthcare.com.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha