University of Pittsburgh Cancer Institute della squadra è il primo a scoprire Ruolo Di difettosa Riparare DNA nel cancro della mammella

Maggio 16, 2016 Admin Salute 0 4
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

PITTSBURGH, 13 APR - Un gruppo di ricerca presso l'Università di Pittsburgh Cancer Institute e Magee-Womens Hospital ha scoperto un ruolo fondamentale per i problemi con la riparazione del DNA nel cancro al seno, che potrebbe aiutare a spiegare il motivo per cui la maggior parte dei tumori al seno in fase iniziale rispondono ai trattamenti disponibili e perché i tumori avanzati prosperano nonostante la terapia aggressiva. Il rapporto fornisce la prima evidenza che le cellule di tumori al seno in fase iniziale non riescono a riparare il DNA come le cellule normali attraverso nucleotide riparazione per escissione (NER). I dettagli saranno comunicati in un Minisimposio scientifico il 13 aprile in occasione della riunione annuale della American Association for Cancer Research di Philadelphia.

Per iniziare, il team di ricerca ha esaminato il livello di mutazioni in un gene marcatore spesso usato per indicare l'esposizione ad agenti che danneggiano il DNA. Hanno trovato significativamente elevati livelli di mutazioni in questo gene marcatore in pazienti affetti da cancro al seno di nuova diagnosi rispetto ai livelli di controlli, indicando un problema con la riparazione del DNA nelle donne con la malattia. Successivamente, hanno studiato l'attività degli enzimi NER in vari tessuti di queste donne.

"Abbiamo scoperto che l'attività NER è sostanzialmente ridotta nei tumori mammari prelevati da pazienti con carcinoma duttale in situ, stadio I o II fase tumori", ha spiegato Jean Latimer, Ph.D., assistente professore di ostetricia, ginecologia e scienze della riproduzione presso l'Università di Pittsburgh e ricercatore presso l'Istituto di ricerca Magee-Womens. "Abbiamo trovato una riduzione dell'attività NER in ogni cancro al seno tessuto del paziente abbiamo esaminato, ma in nessun campioni di tessuto mammario di controllo adottate da donne sottoposte a intervento chirurgico di riduzione del seno di routine", ha aggiunto.




Circa 30 diverse proteine ​​NER sono necessari per rilevare e riparare le lesioni da radiazioni ultraviolette, i raggi X e le tossine chimiche. Come guardalinee che controllano ogni cravatta ferrovia lungo una serie di binari prima che un treno passa su di loro, gli enzimi NER ispezionare ogni nucleotide di un elica del DNA per eventuali danni prima di un altro insieme di enzimi incontra questo materiale genetico e lo replica prima della divisione cellulare. Nel fare loro riparazioni, enzimi NER tagliare un campione grande dell'elica intorno un errore e sostituiscono il DNA danneggiato con la corretta sequenza di nucleotidi.

Per i suoi studi, il team ha esaminato i tessuti del seno da 30 in fase iniziale i pazienti di cancro al seno e 12 controlli. In 85 per cento dei pazienti, i ricercatori hanno anche scoperto che le cellule non cancerose che circondano un tumore al seno avevano scarsa attività NER, suggerendo che un guasto in questo meccanismo di sicurezza può avviare il tumore nella maggior parte delle donne colpite dalla malattia.

Risultati del Dr. Latimer potrebbe spiegare perché la chemioterapia e la radioterapia sono così efficaci contro il cancro al seno in stadio precoce. "farmaci chemioterapici standard come 5-fluoruracile e ciclofosfamide e radioterapia tutto il lavoro danneggiando il DNA. Se un tumore al seno ha una scarsa capacità di riparare questo danno, morirà", ha sottolineato il dottor Latimer.

Variazioni nell'attività NER tra il cancro al seno pazienti studiati anche suggeriscono che le terapie possono essere personalizzati su misura, secondo il dottor Latimer. "Se una biopsia cancro al seno indica meglio, anche se ancora i livelli anormali di attività NER, è possibile che il paziente non può rispondere in modo ottimale alla chemioterapia o radioterapia. In questo caso, un medico potrebbe voler utilizzare terapie biologiche, che non agiscono per danneggiando il DNA direttamente. "

Purtroppo, secondo il dottor Latimer, tumori al seno tardivi sembrano ritrovare l'attività NER. "Nei nostri studi preliminari su campioni di cancro al seno di donne con malattia avanzata, stiamo trovando normale attività NER." La ragione, suggerì Dr. Latimer, può essere una ridondanza nel sistema NER.

"I tumori in stadio avanzato possono compensare la mancanza di un enzima NER aumentando la produzione di un altro enzima NER che svolge la stessa funzione", ha detto il dottor Latimer. "In questo modo, il tumore può efficacemente riparare correlato al trattamento danni al DNA."

Per realizzare il suo lavoro, squadra usato tessuti freschi del Dr. Latimer adottate entro cinque ore di intervento chirurgico e di crescere in coltura. Un brevetto è attualmente pendente su questo metodo di coltura, che è l'unico disponibile a crescere tessuto mammario normale fino a tre mesi.

Studio co-autore e collaboratore del Dr. Latimer, Stephen Grant, Ph.D., assistente professore di salute ambientale e occupazionale presso l'Università di Pittsburgh Graduate School of Public Health, hanno eseguito la ricerca per identificare mutazioni geniche marcatore nei pazienti con cancro al seno la team ha valutato.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha