University Of Pittsburgh-Led Squadra Trova ragione biologica per donne Aumento del rischio di fumatori correlati Lung Cancer

Giugno 20, 2016 Admin Salute 0 2
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

PITTSBURGH - Un gene per una proteina che la crescita del cancro al polmone carburanti è più attiva nelle donne che negli uomini, secondo un rapporto di un gruppo di ricerca dell'Università di Pittsburgh-led, che ha anche scoperto che la nicotina trovata nelle sigarette induce l'attività dei geni. Il loro rapporto, pubblicato nel numero 5 gennaio del Journal of National Cancer Institute, offre la prima spiegazione biologica per il rischio notevolmente aumentato le donne devono affrontare rispetto a uomini sviluppare il cancro ai polmoni. Se motivata in studi futuri, questa ricerca potrebbe fornire un marker importante per predire quali donne hanno più probabilità di sviluppare la malattia o pericolosi cambiamenti pre-cancerose.

Il gruppo di ricerca nelle donne un aumento dell'espressione del gene per il recettore peptide con rilascio di gastrina (GRPR), che si trova sulla superficie delle cellule che rivestono polmone. Quando stimolato dal suo ormone, con rilascio di gastrina peptide, GRPR innesca la proliferazione cellulare in genere visto nel cancro del polmone. Il team di ricerca con sede a Pittsburgh ha anche scoperto che la nicotina trovata nelle sigarette stimola l'espressione del gene GRPR in cellule polmonari.

"La nostra ricerca suggerisce che le donne sono a rischio di sviluppare il cancro ai polmoni dopo molto meno esposizione di fumare rispetto agli uomini e molto presto nella vita, indipendentemente dalla loro storia di fumo, ha detto Sharon Shriver, Ph.D., ricercatore principale dello studio, che ora è un docente di biologia presso il campus University Park della Pennsylvania State University. "Il messaggio da portare a casa, soprattutto per le ragazze adolescenti, è che dovrebbero smettere di fumare o, meglio ancora, mai iniziare."




"I rapporti precedenti hanno suggerito diversi marcatori molecolari associati ad un aumentato rischio di donne fumatrici, tuttavia, il nostro è il primo studio per fornire un meccanismo per la promozione del cancro in questa popolazione," ha dichiarato Jill Siegfried, Ph.D., autore maggiore sulla carta , professore di farmacologia presso l'Università di Pittsburgh e co-direttore della University of Lung Cancer Center di Pittsburgh Cancer Institute. "Questo studio convalida anche studi di popolazione precedenti suggeriscono che le donne sono in sostanziale aumento del rischio di cancro al polmone legate al fumo."

Gli scienziati hanno esaminato campioni di tessuto polmonare normale da 38 donne e 40 uomini, tra cui 58 pazienti con cancro del polmone. Essi hanno scoperto che il 55 per cento dei non fumatori e il 75 per cento delle donne con meno di 25 pacchetti-anno del fumo espressi GRPR mRNA (un precursore della proteina GRPR). (Un pacchetto-anno è un pacchetto di 20 sigarette fumate ogni giorno per un anno). Al contrario, nessuno dei fumatori maschi e solo il 20 per cento degli uomini con una storia di fumo di 25 pacchetti-anno o meno espressi GRPR mRNA.

La differenza tra i sessi è legato alla posizione del gene GRPR sul cromosoma X, secondo i ricercatori. Le donne hanno due cromosomi X, mentre gli uomini hanno una sola copia. Normalmente in una donna, geni sono inattivati ​​su uno dei cromosomi X. Tuttavia, entrambe le copie del gene GRPR sono attivi nelle donne.

"Le donne possono essere maggiormente a rischio perché hanno due copie del gene GRPR che sono inducibile da nicotina, mentre gli uomini hanno una sola copia di nicotina-inducibile. Un'altra possibilità è che un gene GRPR nelle donne è cronicamente attiva, prima ancora che l'esposizione alla nicotina . In realtà, entrambi i meccanismi potrebbero essere al lavoro ", ha osservato il dottor Shriver.

Perché non hanno misurato l'esposizione al fumo passivo, gli scienziati non hanno potuto distinguere il ruolo che tale esposizione potrebbe svolgere in attivando il gene GRPR nelle donne. Futuri studi su larga scala stanno affrontando la questione e gli altri a stabilire se l'espressione genica GRPR in grado di fornire un indicatore affidabile del rischio di cancro ai polmoni. Già, gli scienziati hanno scoperto che l'espressione GRPR circolanti globuli specchi che vedono in cellule polmonari, quindi, eventualmente fornendo un modo minimamente invasivo per misurare il rischio di cancro ai polmoni.

Questa ricerca è stata sostenuta da sovvenzioni dal National Cancer Institute, l'American Lung Association e la University of Pittsburgh Cancer Institute.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha