Uomini con schizofrenia cronica perdere Cervello Volume Faster

Maggio 15, 2016 Admin Salute 0 4
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

New Haven, Connecticut -. Gli uomini con schizofrenia cronica perdere volume del cervello ad un ritmo superiore rispetto alle normali variazioni invecchiamento osservati in uomini senza la malattia mentale, uno studio condotto da un ricercatore a Yale mostra.

"Abbiamo riscontrato che non vi erano prove di progressivo calo del volume del cervello negli uomini con schizofrenia cronica, e tendeva a verificarsi nel lobi frontali e temporali", ha detto Daniel Mathalon, MD, assistente professore di psichiatria alla Yale School of Medicine. "Queste sono le due regioni già implicati nella fisiopatologia della schizofrenia."

La ricerca pubblicata in un recente numero di Archives of General Psychiatry è stato condotto mentre Mathalon era alla Stanford University. Mathalon è il primo autore dello studio e Adolf Pfferbaum, MD, attualmente a SRI International, è l'autore senior e ricercatore principale dello studio.




Mathalon detto è noto da tempo che i pazienti con schizofrenia hanno ridotto volume cerebrale, anche al momento della comparsa della malattia, ma non è chiaro perché questo è così. Mentre le teorie attuali sottolineano un'anomalia nello sviluppo del cervello, il suo studio ha esaminato se il volume del cervello è diminuito è progressiva nel tempo, in linea con un aspetto neurodegenerativa alla malattia.

Lo studio ha incluso 24 uomini che erano stati affetti da schizofrenia per una media di 15 anni, e 25 uomini senza la malattia. I soggetti erano tutti uomini, perché la ricerca è stata condotta presso l'ospedale Veterans Administration Palo Alto Health Care System. Due scansioni risonanza magnetica sono stati condotti su ciascuno degli uomini su un intervallo medio di quattro anni.

"La scoperta più interessante è che i pazienti che avevano sintomi più gravi e che erano stati ricoverati in ospedale per lunghi periodi di tempo nell'intervallo tra le scansioni, perso tessuto cerebrale più veloce", ha detto Mathalon. "Questo è coerente con l'emergente, ma, non dimostrata, idea che avere sintomi psicotici potrebbe in realtà essere associata a qualche tipo di tossicità per il cervello."

Ha detto che la teoria che la schizofrenia comporta un processo neurodegenerativo è supportata anche da osservazioni di cambiamenti progressivi nei sintomi e il declino del livello di funzionamento durante il corso della malattia.

"Anche se non conosciamo il meccanismo di produzione di questa perdita di tessuto cerebrale, studi post-mortem indicano che non è il tipo di neurodegenerazione classico visto nel morbo di Alzheimer o il morbo di Parkinson", ha detto Mathalon.

Sebbene lo studio ha mostrato che alcune delle variazioni di volume del cervello erano piccole, 14 delle 18 regioni esaminate mostrato progressione veloce negli uomini con schizofrenia rispetto agli uomini sani. Ad esempio, gli uomini affetti da schizofrenia hanno mostrato una media di tre per cento annuo calo del volume di materia grigia nei lobi temporali del cervello rispetto a un calo del 0,9 per cento negli uomini sani.

Il declino accelerato del volume della materia grigia è stata osservata anche nel lobo frontale destro. Inoltre, lo studio ha rilevato più rapida espansione del volume liquido cerebrospinale nel solchi della corteccia frontale destra e prefrontale bilaterale e posteriore corteccia temporale, così come nel ventricolo laterale sinistro.

Gli altri ricercatori coinvolti nello studio sono stati Edith Sullivan della Stanford University, e Kelvin Lim, MD, ora al Kline Institute Nathan.

La ricerca è stata sostenuta da sovvenzioni dal National Institutes of Health, Bethesda, Md., E dal Department of Veterans Affairs, Washington, DC

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha