Uomini diabetici con basso testosterone corrono un rischio maggiore di sviluppare aterosclerosi

Giugno 20, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Gli uomini che hanno bassi livelli di testosterone e diabete di tipo 2 affrontano un rischio maggiore di sviluppare aterosclerosi - una condizione in cui la placca si accumula nelle arterie - rispetto agli uomini che hanno il diabete e livelli di testosterone normali, secondo un nuovo studio pubblicato nel Journal del Endocrine Society of Clinical Endocrinology & Metabolism (JCEM).

L'aterosclerosi si verifica quando i grassi, colesterolo e altre sostanze si accumulano e sulle pareti delle arterie del corpo. Ciò può limitare il flusso sanguigno attraverso i vasi sanguigni del corpo. Le placche possono scoppiare e causare coaguli di sangue.

"Il nostro studio indica una forte associazione tra la concentrazione di testosterone basso e la gravità delle placche aterosclerotiche e di altri marcatori aterosclerotiche chiave in uomini di mezza età con diabete di tipo 2", ha detto uno degli autori dello studio, Javier Mauricio Farias, MD, della Ospedale Universitario Sanatorio Guemes a Buenos Aires, Argentina. "I risultati del nostro studio avanzano la nostra comprensione dell'interazione tra bassi livelli di testosterone e la malattia cardiovascolare nei pazienti con diabete."




Diversi studi hanno sollevato preoccupazioni circa la sicurezza della terapia di testosterone e il rischio di complicanze cardiovascolari. Ciò ha implicazioni per la salute pubblica in quanto il numero di uomini più anziani che ricevono la terapia sostitutiva di testosterone ha saltato nettamente negli ultimi dieci anni. La Endocrine Society raccomanda che il trattamento con testosterone dovrebbe essere riservato per gli uomini con sintomi clinici di ipogonadismo e costantemente bassi livelli di testosterone. La Società inoltre ha chiesto larga scala, studi ben controllati per valutare i rischi cardiovascolari a lungo termine associati con la terapia di testosterone.

Lo studio prospettico trasversale pubblicato in JCEM esaminato i livelli di testosterone e principali marcatori aterosclerotiche, inclusi i supporti intimale ispessimento degli strati della carotide, la presenza di placche aterosclerotiche, la funzione delle cellule endoteliali che rivestono il cuore ei vasi sanguigni, e infiammatorie marcatori in 115 uomini con diabete di tipo 2. I partecipanti erano di età inferiore ai 70 anni di età e non ha avuto storia di malattia cardiovascolare. I ricercatori hanno misurato i livelli di testosterone nel sangue di ogni partecipante. Tra i partecipanti, più della metà dei pazienti con diabete sono stati trovati ad avere bassi livelli di testosterone.

Gli uomini di studio trovato che avevano bassi livelli di testosterone e di diabete di tipo 2 sono stati sei volte più probabilità di avere un aumento dello spessore della carotide e la disfunzione endoteliale rispetto agli uomini con normali livelli sierici di testosterone. Un totale di 54 per cento degli uomini con bassi livelli di testosterone e il 10 per cento degli uomini con testosterone normale sono stati trovati ad essere a più alto rischio di malattie vascolari.

"Abbiamo ancora bisogno di determinare se il testosterone è direttamente coinvolto nello sviluppo di aterosclerosi, o se si tratta semplicemente di un indicatore di malattia avanzata", ha detto Farias. "Questo studio è un trampolino di lancio per comprendere meglio i rischi di eventi cardiovascolari negli uomini che hanno sia bassi livelli di testosterone e di diabete di tipo 2".

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha