Urine Protein Test: A Tipoff Per trapianto di rene Rigetto

Aprile 23, 2016 Admin Salute 0 2
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

I ricercatori del Johns Hopkins hanno sviluppato le basi di un poco costoso, semplice test delle urine che identifica insufficienza renale imminente o di rifiuto dopo l'intervento chirurgico di trapianto. Il loro lavoro, presentato questa settimana in una speciale conferenza invitati al Congresso americano Transplant in Boston, Mass., Si basa su proteine ​​che si trovano nelle urine, e potrebbe portare a un kit di test delle urine che possono consentire a molti pazienti di saltare biopsie dolorose.

"Questo ha il potenziale per cambiare radicalmente il modo in pazienti sottoposti a trapianto sono gestiti," dice il co-autore Ernesto P. Molmenti, MD, Ph.D., professore associato di chirurgia presso la Johns Hopkins. "Frequente, il monitoraggio non invasivo potrebbe permettere ai medici di adattare meglio i farmaci immunosoppressori in base alle esigenze del singolo paziente, la prescrizione dosi più basse a pazienti più stabili o aumentando le dosi per i pazienti che mostrano i primi segni di rifiuto."

Molmenti stima che la prova, ha sviluppato, sarà molto meno costoso, più sicuro e meno doloroso di una biopsia normale che costano centinaia di dollari in cui un medico inserisce un lungo ago nel lato di un paziente per ottenere un campione di tessuto renale.




Per costruire una base scientifica per il test, Molmenti e colleghi hanno analizzato 34 campioni di urine di 32 pazienti renali a vari stadi dopo il trapianto. Diciassette pazienti avevano rigetto d'organo e 15 non aveva rifiuto. Stato Rifiuto è stato confermato dalla biopsia. I ricercatori hanno identificato tredici possibili marcatori proteici che erano presenti nella maggior parte dei campioni di urina di pazienti che hanno avuto il rigetto d'organo, ma erano assenti dalla maggior parte dei campioni non-rigetto. Tre altri marcatori possibile proteici sono risultati inferiori nelle urine dei pazienti con l'insorgenza del rigetto del trapianto. Un'analisi separata utilizzando una combinazione di candidati biomarker in un pannello identificato correttamente 91% dei campioni di urina 34.

"A differenza di biopsia renale, un test delle urine è esente da rischi, non presenta alcun disagio o restrizioni ai pazienti, e campioni di tutto il rene con precisione," dice il coautore dello studio William Clarke, Ph.D., assistente professore di patologia alla Johns Hopkins .

Altri ricercatori coinvolti nello studio sono stati Benjamin C. Silverman; Zhen Zhang, Ph.D .; Daniel W. Chan, Ph.D .; e Andrew S. Klein, M.D.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha