Uso delle statine a lungo termine è improbabile che aumentare il rischio di cancro, secondo uno studio

Maggio 17, 2016 Admin Salute 0 4
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

I ricercatori hanno inoltre stabilito che l'uso a lungo termine di statine è improbabile che aumentare in modo sostanziale o ridurre il rischio complessivo di cancro, secondo lo studio i risultati presentati alla nona annuale AACR Frontiers in Cancer Prevention Research Conference, tenutasi 07-10 NOVEMBRE a Philadelphia.

Le statine sono una classe di farmaci comunemente usati negli Stati Uniti per abbassare il colesterolo e ridurre il rischio di malattie cardiovascolari. Mentre i risultati dello studio ad oggi hanno dimostrato che l'uso a breve termine di statine ha poco effetto sul rischio di sviluppare il cancro, non si sa molto circa l'uso di statine a lungo termine e l'incidenza di molti tumori.

Eric J. Jacobs, Ph.D., direttore strategico di farmacoepidemiologia presso l'American Cancer Society, e colleghi hanno esaminato l'associazione tra uso di farmaci che abbassano il colesterolo, prevalentemente statine e l'incidenza dei 10 tumori più comuni, così come globale l'incidenza del cancro.




Lo studio ha incluso 133.255 partecipanti al Cancer Prevention Study II Nutrition Cohort.

I partecipanti hanno completato diversi questionari che includevano informazioni su una vasta gamma di stili di vita e fattori medici, compreso l'uso di farmaci che abbassano il colesterolo, e sono stati seguiti per un periodo di circa 10 anni, secondo Jacobs. Durante questo lasso di tempo, più di 15.000 partecipanti sono stati diagnosticati con cancro.

Utilizzando farmaci ipocolesterolemizzanti per cinque anni o più non è stata associata con l'incidenza del cancro in generale, o l'incidenza di vescica, della mammella, del colon-retto, del polmone, del pancreas, della prostata, o carcinoma renale, ma è stato associato ad un minor rischio di melanoma, il cancro endometriale e linfoma non-Hodgkin.

"Il rischio più basso di cancro endometriale e il melanoma tra gli utilizzatori a lungo termine non è stato visto nella maggior parte degli studi precedenti ed è stato sorprendente", ha detto Jacobs. "Il più basso rischio di linfoma non-Hodgkin tra gli utilizzatori di statine è stato visto in alcuni, ma non tutti, gli studi precedenti."

(0)
(0)
Articolo precedente Primo alito di Noè

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha