Uso Digossina associato a più alto rischio di morte per i pazienti con insufficienza cardiaca

Marzo 25, 2016 Admin Salute 0 14
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Digossina, un farmaco comunemente usato per trattare le condizioni cardiache, è stato associato ad un tasso di 72 per cento più alto di morte tra gli adulti con insufficienza cardiaca sistolica di nuova diagnosi, secondo uno studio Kaiser Permanente, che appare nel numero di linea corrente di Circulation: Cardiovascular Quality e Outcomes .

Digossina è un farmaco derivato da digitale, una pianta che è stata usata per oltre 200 anni per trattare l'insufficienza cardiaca.

"Questi risultati suggeriscono che l'uso di digossina dovrebbe essere rivalutato per il trattamento dello scompenso cardiaco sistolico nella pratica clinica contemporanea", ha detto Alan S. Go, MD, senior autore dello studio e ricercatore presso il Kaiser Permanente Divisione di ricerca.




I risultati di questo studio contrasto con i risultati di uno studio randomizzato dall'inchiesta Gruppo Digitalis condotti tra il 1991 e il 1993, che ha dimostrato che digossina ha fatto la mortalità non inferiore tra i pazienti la terapia con insufficienza cardiaca sistolica, o, un malfunzionamento nel modo in cui il ventricolo sinistro del cuore pompa sangue. Dopo lo studio del gruppo, società professionali emesse linee guida cliniche approvano l'uso di digossina per i pazienti con disfunzione sistolica.

Lo studio attuale è stato condotto tra 2.891 adulti all'interno Kaiser Permanente in California del Nord che avevano nuova diagnosi di insufficienza cardiaca sistolica tra il 2006 e il 2008 e nessun uso digossina prima. Diciotto per cento dei partecipanti avviato digossina durante il periodo di studio.

I ricercatori hanno seguito i pazienti fino al 31 dicembre 2010 per valutare l'efficacia e la sicurezza della terapia digossina. Essi hanno scoperto che l'uso digossina è stato associato ad una maggiore mortalità, ma nessuna differenza significativa nel rischio di ospedalizzazione insufficienza cardiaca.

Ci sono stati un totale di 801 decessi (737 off digossina e 64 sulla digossina). Dopo aggiustamento per i potenziali confondenti, l'uso digossina è stato associato ad un tasso di 72 per cento relativo più elevato di morte.

Ci sono stati 1.723 ricoveri per scompenso cardiaco globale (1.596 off digossina, 127 a digossina). Tuttavia, dopo aggiustamento per i potenziali confondenti, l'uso digossina non era significativamente associato con ospedalizzazione per insufficienza cardiaca.

"La nostra popolazione di studio basato sulla comunità è più probabile di rappresentare i pazienti con insufficienza cardiaca sistolica in epoca moderna per quanto riguarda i modelli patogenesi e trattamento", ha detto il dottor Go. "Pertanto, i nostri risultati possono rappresentare più accuratamente i risultati attesi con digossina per i pazienti con insufficienza cardiaca sistolica in pratiche tipiche di oggi. Come per tutti i farmaci, il trattamento, la terapia o piani, cura le decisioni dovrebbero sempre essere fatte da medici e loro pazienti lavorando insieme, con particolari esigenze e gli obiettivi in ​​mente per la cura del paziente. "

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha