Uso e costi di diagnostica per immagini sempre più per i pazienti con cancro

Marzo 19, 2016 Admin Salute 0 2
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Dal 1999 al 2006 l'utilizzo della diagnostica per immagini per i pazienti Medicare con cancro è aumentata, con l'uso della tomografia ad emissione di positroni (PET) aumentando il più significativo, secondo uno studio del 28 aprile questione di JAMA. Costi Imaging per questi pazienti anche aumentato, superando il tasso di aumento dei costi totali tra i beneficiari Medicare con il cancro.

Spese correlate al cancro dovrebbero aumentare più velocemente di qualsiasi altro settore della sanità. "Le tecnologie emergenti, il cambiamento dei modelli di diagnosi e di trattamento, e cambiamenti Medicare rimborsi contribuiscono ad aumentare l'uso di immagini in cancro", scrivono gli autori. "I tipi e costi di immagini, comprese costose nuove modalità di imaging, tra i beneficiari Medicare con tumore non sono stati esaminati in precedenza."

Michaela A. Dinan, BS, del Duke Clinical Research Institute, Durham, NC, e colleghi hanno esaminato i cambiamenti nell'uso e costi di imaging e come questi cambiamenti hanno influenzato il costo delle cure del cancro. Lo studio ha incluso l'analisi di un 5 per cento del campione rappresentativo a livello nazionale dei crediti dai Centri statunitensi per il Medicare e Medicaid Services. Dal 1999 al 2006, ci sono stati 100.954 nuovi casi di cancro al seno, cancro del colon-retto, leu¬kemia, il cancro del polmone, linfoma non-Hodgkin, e il cancro alla prostata.




I ricercatori hanno scoperto che in ogni sottogruppo di tipo di cancro, il numero di tomografia ad emissione di positroni (PET) scansioni per beneficiario è aumentato ad un tasso medio annuo del 35,9 per cento al 53,6 per cento. "I pazienti con cancro del polmone o linfoma hanno avuto il maggiore aumento di uso del PET, accompagnato da una riduzione complessiva del test di imaging di medicina nucleare convenzionale in entrambi i tipi di cancro e di stabilizzare la tomografia computerizzata [CT] nel gruppo linfoma. Aumenti si sono verificati anche nell'uso delle ossa scansioni densità (6,3 per cento - 20.0 per cento), ecocardiogrammi (5,0 per cento - 7,8 per cento), la risonanza magnetica (4.4 per cento - 11.5 per cento), e gli ultrasuoni (0,7 per cento - 7,4 per cento). L'uso di CT sono aumentate in tutti i sottogruppi di cancro (4,5 per cento - 7,6 per cento), tranne linfoma, "scrivono gli autori.

L'utilizzo di radiografie convenzionali diminuito o è rimasto lo stesso in ogni sottogruppo cancro, ma è rimasta la modalità di imaging più utilizzati per tutte le diagnosi, con una media di 4,3-12,2 procedure per paziente.

Gli autori hanno anche scoperto che per tutti i tipi di cancro, in media i costi di imaging di 2 anni per beneficiario aumentate tra il 5,1 per cento e il 10,3 per cento l'anno, almeno il doppio del tasso di aumento dei costi complessivi (il costo della cura del cancro è aumentato dell'1,8 per cento al 4,6 per cento all'anno). Costi di imaging per tutti i tumori studiati anche rappresentato una percentuale maggiore dei costi totali del gruppo del 2006 che in tutti gli anni precedenti.

"Non è chiaro se il rapido aumento dell'uso di imaging avanzato è il risultato della novità delle tecnologie, risultati migliori, o il passaggio a nuove fonti di reddito, dopo l'emanazione del Medicare Prescription Drug, miglioramento e Modernization Act", il autori scrivono.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha