Uso più ampio di Simpler screening del cancro cervicale potrebbe beneficiare donne nei paesi in via di sviluppo

Giugno 22, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Un facile, metodo poco costoso con l'aceto ordinaria nello screening delle donne per il cancro cervicale potrebbe essere applicato in più situazioni nei paesi in via di sviluppo in tutto il mondo, aumentando così il numero di donne la cui malattia è presa in tempo e trattata.

Questo è tra i principali risultati riportati in un articolo in lingua inglese nella corrente (gennaio 2005) questione della "Revista Panamericana de Salud Pъblica/Pan American Journal of Public Health", un giornale di salute pubblica peer-reviewed pubblicato dalla Pan American Health Organization (OPS).

Questo risultato è considerato importante perché il cancro del collo dell'utero - alla base dell'utero - è il secondo solo al cancro al seno, come la forma più comune di cancro tra le donne. Il cancro cervicale è causato da un virus a trasmissione sessuale, che provoca lesioni a crescere sulla cervice. Se non trattata, queste lesioni si sviluppano in ultima analisi, in cancro.




Il cancro cervicale uccide più donne ogni anno di parto, e si stima che potrebbe interessare fino a 750.000 donne entro il 2020 e fino a 1 milione di nuovi casi entro il 2050. Attualmente, circa 230.000 donne muoiono ogni anno di cancro cervicale e circa l'80 per cento di questi casi si verificano in paesi sottosviluppati e povere. Autore principale dell'articolo, il medico Jose Jeronimo è dal Perù e lavora presso la Divisione di Cancer Epidemiology and Genetics dei National Institutes of National Cancer Institute di Sanità. Ha detto che il metodo di screening utilizzando aceto - noto come VIA (acronimo di controllo visivo con acido acetico) - deve essere visto come un'alternativa al PAP test, comunemente conosciuto come il Pap test.

Con VIA, più donne sono suscettibili di essere seguiti e ricevere qualsiasi test di conferma aggiuntive necessarie, e il trattamento. A fronte di tali vantaggi, la VIA è stato introdotto in via di sviluppo in tutto il mondo. Tuttavia, che lo screening è consigliato soprattutto per ambienti con scarsa risorsa, con il personale medico con formazione limitata e con solo modeste attrezzature mediche.

Molti di questi stessi vantaggi, tuttavia, potrebbe essere trovato negli ambienti nei paesi in via di sviluppo con il personale meglio addestrato e più ampia, apparecchiature mediche up-to-date, secondo l'articolo "Revista/Journal". Questo studio è stato la prima ricerca mai fatto per cercare di affrontare la questione in un paese in via di sviluppo.

Nei paesi sviluppati ricchi, le donne regolarmente sottoposto agli esami e Pap test, in cui uno striscio di cellule cervicali è preso e valutato in un laboratorio per rilevare eventuali anomalie. Ma il test aceto economico - spiegato nell'articolo - comporta lavare la cervice con aceto per un minuto. Quindi, l'operatore sanitario esegue una osservazione ad occhio nudo della cervice per vedere se l'epitelio, uno strato di tessuto protettivo, diventa bianco. Ciò indicherebbe lesioni precancerose.

Dr Jeronimo ha detto che "si è sempre detto che questo metodo VIA era applicabile solo" in basso reddito nazioni con poche risorse in via di sviluppo. Tuttavia, egli ha osservato che uno dei principali risultati del test di Lima è che "ha dimostrato che lo screening aceto è anche prezioso e ha un ruolo importante da svolgere in luoghi nei paesi con buone risorse e una buona infrastruttura di sviluppo."

L'altra chiave di ricerca, il dottor Jeronimo ha detto, è che quando il Pap test è utilizzato per rilevare il cancro del collo dell'utero "molte donne non tornano a essere diagnosticata ed essere informati del loro trattamento, o non aderiscono al loro trattamento. Con un Pap striscio, si deve tornare a conoscere i risultati. "

E 'molto più veloce e più semplice con l'aceto o il test VIA.

Secondo l'articolo, le donne VIA-positivi sapevano che il loro risultato anomalo subito durante la prima visita, e hanno immediatamente ricevuto consulenza speciale tale conclusione e l'importanza di ritornare in una settimana per gli studi di conferma con colposcopia e biopsia. Al contrario, per conoscere il loro risultato Pap test - positivo o negativo - le donne hanno dovuto tornare una settimana più tardi per una seconda visita, che molti di loro non lo fanno, e così non hanno ricevuto consulenza speciale sul significato di un risultato positivo .

L'articolo si basa su uno studio di 1.921 donne condotte presso il Cancer Institute peruviano (Instituto de Enfermedades Neoplбsicas) nel 1999 e nel 2000. Sia VIA e proiezioni Pap test sono stati utilizzati. Secondo il dottor Jeronimo, lo studio ha dimostrato che, mentre "il 26 per cento delle donne che erano Pap-positive non ha prodotto per le procedure di follow-up, solo il 3 per cento delle donne VIA-positivi non ritorno."

L'articolo osserva che i risultati del Test di Lima "delineare i potenziali vantaggi di utilizzare VIA a tutti i livelli dei sistemi sanitari nei paesi in via di sviluppo. VIA aumenta (precoce) individuazione di lesioni precancerose del collo dell'utero e diminuisce la probabilità di perdere donne prima che siano adeguatamente seguiti e trattati. "

"Crediamo", l'articolo aggiunge, «che VIA può essere usato come strumento di screening nei paesi poveri, non solo nelle zone rurali e piccoli centri di salute, ma anche negli ospedali, istituti di cancro, e di altre strutture sanitarie con le risorse migliori."

Il mensile "Rivista/Journal" è la principale rivista scientifica della Pan American Health Organization (OPS), che serve come l'Ufficio Regionale per le Americhe dell'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS).

Il mese scorso, PAHO - come membro dell'Alleanza per la prevenzione del cancro cervicale (ACCP) - ha rilasciato una nuova pubblicazione e ha riferito che il cancro del collo dell'utero, mentre in gran parte prevenibili, uccide le donne quasi un quarto di milione di tutto il mondo ogni anno. La pubblicazione, un "Manuale per la progettazione e realizzazione di cancro cervicale programmi di prevenzione," 255-page è il risultato delle esperienze collettive dell'Alleanza, che comprende PAHO e altre quattro organizzazioni internazionali per la salute: Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro (IARC), PATH, EngenderHealth, e JHPIEGO.

L'alleanza di salute ha detto nel rapporto, che è stato rilasciato a Ginevra nel mese di dicembre, che circa l'80 per cento dei 500.000 nuovi casi di cancro del collo dell'utero ogni anno nel mondo si verificano in paesi in via di sviluppo, soprattutto in America Latina, l'Africa sub-sahariana, e il subcontinente indiano .

Un mese prima, un rapporto PAHO - dal titolo "Una analisi della situazione di cancro cervicale in America Latina e nei Caraibi" - ha notato che di incidenza e mortalità per cancro del collo dell'utero sono diminuiti vertiginosamente in Nord America, al di sotto del 10 per 100.000 donne in entrambi Canada e Stati Uniti. Eppure prezzi in gran parte dei paesi latinoamericani e dei Caraibi sono superiori di 20 casi per 100.000 (in molti casi, molto più alto) ed è superato solo dalle tariffe si trovano in Africa orientale e Melanesia. Inoltre, il carcinoma cervicale per una più alta percentuale di morti per cancro nelle Americhe - alto come 49,2 per cento ad Haiti, a confronto con il 2,5 per cento in Nord America.

###

La Pan American Health Organization (OPS) è stato istituito nel 1902 ed è la più antica organizzazione sanitaria pubblica del mondo. PAHO funziona con tutti i paesi delle Americhe a migliorare la salute e la qualità della vita dei suoi abitanti.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha