Utilizzo di tabacco per contrastare malattie infettive?

Aprile 24, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Le terapie, conosciute come gli anticorpi monoclonali (MAbs) e loro derivati, hanno mostrato di neutralizzare e proteggere i topi contro una sfida dose letale di virus del Nilo occidentale - anche il più tardi quattro giorni dopo l'infezione iniziale.

"L'obiettivo primario della nostra ricerca è quello di creare una soluzione economicamente innovativa, ma sostenibile e accessibile, bassa per combattere la minaccia globale del virus del Nilo occidentale", ha detto Chen, ricercatore presso Biodesign Institute dell'Arizona State University e professore presso il Dipartimento di Teim .




West Nile virus si trasmette attraverso zanzare infette, e gli obiettivi del sistema nervoso centrale. Può essere un serio, vita che alterano e malattie anche mortali e attualmente, non esiste una cura o trattamento farmacologico contro il virus West Nile, che è stato diffuso attraverso gli Stati Uniti, Canada, America Latina e Caraibi.

"L'obiettivo di questa ultima ricerca è duplice", ha detto Chen. "In primo luogo, abbiamo voluto dimostrare proof-of-concept, dimostrando che le piante di tabacco possono essere utilizzati per la produzione di grandi e complesse terapie a base MAB-. In secondo luogo, abbiamo voluto migliorare l'erogazione della terapia nel cervello per combattere la West Nile virus nel luogo in cui si fa il danno maggiore. "

Lo studio appare nel 27 marzo edizione online di PLoS ONE. Insieme con Chen, il team di ricerca comprendeva Junyun Egli, Huafang "Lily" Lai, Michael Engle, Sergey Gorlatov, Clemens Gruber, Herta Steinkellner e lungo tempo Washington University collaboratore Michael S. Diamond.

Gruppo di Chen è stato un pioniere nella produzione di anticorpi monoclonali come candidati terapeutici in piante, tra tabacco e lattuga piante. Un paio di anni fa, la sua squadra ha dimostrato che il loro primo candidato, PHU-E16, può neutralizzare l'infezione da West Nile e proteggere i topi da esposizione. MAbs bersaglio proteine ​​che si trovano sulla superficie del virus West Nile.

Tuttavia, questo anticorpo non era in grado di accumulare livelli elevati nel cervello.

Un approccio per affrontare questa sfida è quella di programmare nei anticorpi terapeutici la capacità di legarsi ai recettori che possono aiutare i MAbs per attraversare nel cervello. Chen voleva usare questa strategia per produrre un modo più efficace per combattere il virus West Nile.

Nel nuovo studio, hanno migliorato sulla loro progettazione Phu-E16, facendo una mezza dozzina di nuove varianti che potrebbe, per la prima volta, portare allo sviluppo di anticorpi monoclonali che di fatto colpiscono il cervello e neutralizzano il virus del Nilo occidentale.

I topi sono stati infettati con una dose letale di virus del Nilo occidentale, e quantità crescenti di una terapeutica MAb sono stati consegnati come dose singola il giorno stesso di infezione. In un altro esperimento, il team di Chen testato se la terapeutica, denominato Tetra PHU-E16, potrebbe essere efficace dopo l'infezione. In questo caso, il terapeutico è stato somministrato 4 giorni dopo l'infezione da virus del Nilo occidentale, quando il virus è già diffuso al cervello. In ogni caso, protetti fino al 90 per cento dei topi da infezione letale.

Questo è il primo esempio di un tale effetto e rende possibile neutralizzare il virus del Nilo occidentale, anche dopo l'infezione da un MAb tetravalente. Il design MAbs tetravalenti offrirà ai ricercatori una maggiore flessibilità verso la selezione di obiettivi di malattia, tessuti e antigene.

Per Chen, questo dà anche la promessa al suo team di sviluppo di un sistema a base vegetale per ridurre drasticamente i costi di produzione commerciale di MAbs.

"Questo studio è un importante passo avanti per MAbs a base di piante, e anche dimostra per la prima volta la capacità delle piante di esprimere e di assemblare grandi, complesse e funzionali complessi tetravalente MAb", ha detto Chen.

MAbs sono un campo di ricerca caldo e altamente competitivo, essendo stato dimostrato per indirizzare in modo efficace il cancro, malattie autoimmuni e infiammatorie. Ora un mercato 60 miliardi dollari per il settore biotecnologico e farmaceutico, la crescita del mercato è stata ostacolata da costi di sviluppo elevati di produzione di questi in sistemi cellulari animali, che quando factoring in un lungo periodo di produzione, ricerca e sviluppo e studi clinici, può raggiungere circa $ 1 miliardi per ciascun candidato terapeutico.

MAbs terapeutiche sono in genere realizzati in cellule ospiti animali e assemblati in complessi a forma di Y. Fino ad ora, MAbs tetravalenti non erano mai state fatte in un sistema pianta prima. Per rendere le potenziali terapie, il gruppo è in grado di utilizzare i giovani piante di tabacco e di un sistema di espressione proteica di fare e raccogliere le proteine ​​nelle foglie.

Per lo studio, MAbs stavano rapidamente prodotti in piante di tabacco in appena dieci giorni, dando la promessa di cambiare l'immagine del prodotto flagellato che provoca il cancro ai polmoni in un sistema di produzione di prestazioni sociali contro le malattie infettive.

"La nostra speranza è che questi risultati possano inaugurare una nuova era di costo-efficacia, terapie MAbs contro WNV e altre malattie neurologiche", ha detto Chen. "Il nostro prossimo passo è quello di spostare questo avanti con lo sviluppo di MAbs bifunzionali che può indirizzare al cervello con l'obiettivo finale di entrare studi clinici."

(0)
(0)
Articolo precedente XD Fuhu Nabi Tablet per Tweens
Articolo successivo Scooby Doo Accessori tema auto

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha