Vaccini influenzali annuali infanzia possono interferire con lo sviluppo di crossresistance

Marzo 21, 2016 Admin Salute 0 2
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Vaccinare i bambini ogni anno contro il virus dell'influenza interferisce con lo sviluppo del cross-reattivi cellule T killer per i virus influenzali in generale, secondo un articolo del novembre Journal of Virology.

In questo studio, primo autore Rogier Bodewes di Erasmus Medical Center, Rotterdam, Paesi Bassi ei suoi collaboratori ha raccolto campioni di sangue da bambini olandesi con fibrosi cistica, che vengono vaccinati ogni anno contro l'influenza, e per i bambini sani di controllo che non sono vaccinati, e testata sia serie di campioni di sangue per la presenza di cellule T killer virus specifica. La maggior parte delle cellule T killer specifici virus sono diretti alle proteine ​​virali conservate, cioè le proteine ​​che sono molto simili tra i diversi virus influenzali, a differenza dei rapida evoluzione, proteine ​​altamente variabili che sono bersaglio di anticorpi indotti dai vaccini influenzali.

Nei bambini non vaccinati, i ricercatori hanno riscontrato che il numero di cellule virus-specifici T aumenta con l'età, mentre un tale aumento era assente nei bambini vaccinati annualmente. In realtà, la vaccinazione è apparso di interferire con l'induzione di cellule T come assassino, dice Bodewes.




"I bambini vaccinati con [fibrosi cistica] svilupperanno le risposte delle cellule inferiori cross-reattivi specifici del virus T CD8 + rispetto ai bambini non vaccinati", dice lo studio.

"La maggior parte dei paesi raccomandano la vaccinazione antinfluenzale annuale di alcuni gruppi ad alto rischio per la protezione contro l'influenza stagionale", dice Bodewes. "Inoltre, alcuni paesi raccomandano la vaccinazione antinfluenzale annuale di tutti i bambini sani più di sei mesi di età."

La ricerca evidenzia up potenzialmente conflittuali risultati delle politiche. Vaccini influenzali annuali sono efficaci contro l'influenza stagionale, ma potrebbe lasciare la gente più vulnerabile a nuove pandemie, dice Bodewes, come l'induzione di assassino specifici virus cellule T causate da infezione influenzale infanzia può ridurre la morbilità e la mortalità da virus influenzali pandemici. Facendo riferimento alla carta, dice che i risultati "evidenziano la necessità per lo sviluppo e l'uso di influenza universale A vaccini a virus per i bambini, in particolare alla luce della minaccia di una pandemia di influenza aviaria A/H5N1". Tuttavia, dice che gli sforzi per sviluppare tali vaccini hanno per decenni stati ostacolati dalla complessità del targeting per proteine ​​interne.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha