Vaccino diretto contro i vasi sanguigni tumorali sopprimere la crescita tumorale, metastasi

Aprile 17, 2016 Admin Salute 0 2
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

La molecola bersaglio della strategia di immunizzazione è l'extra dominio A (ED-A) di fibronectina, un dominio di proteina che è altamente selettivo per la vascolarizzazione del tumore nell'adulto.

"L'approccio di vaccinazione che abbiamo impiegato non è profilattico, ma terapeutico, il che significa che l'immunità è stata indotta dopo l'inizio della tumorigenesi - uno scenario che ricorda le condizioni cliniche molto più strettamente di studi di immunizzazione profilattici, dice Anna-Karin Olsson, ricercatore presso il Dipartimento di biochimica e microbiologia dell'Università di Uppsala, "che ha guidato lo studio.

L'effetto terapeutico è stato significativo, nonostante la natura aggressiva del modello di tumore. Inoltre, il vaccino ha indotto un metastasi riduzione dell'80 per cento, che è un dato importante se si considera che la maggior parte di tutti i decessi per cancro sono causati da cancro che si è diffuso nel corpo.




Un importante vantaggio di questo approccio è che la molecola bersaglio ED-A è presente nella maggior parte dei tumori solidi. La vaccinazione contro l'ED-A potrebbe quindi fornire una strategia di trattamento con ampie applicazioni nella terapia del cancro. Inoltre, i ricercatori mostrano che la loro strategia per l'immunizzazione contro un auto-molecola è altamente efficiente e può essere realizzato con un adiuvante (composto immunostimolante inclusi nei vaccini) che è accettabile per l'uso in clinica. La mancanza di potenti, ma i coadiuvanti non tossici e biodegradabili stesso tempo è stata una limitazione importante nello sviluppo di vaccini terapeutici.

Un altro aspetto importante è che la vaccinazione terapeutica (produzione endogena di anticorpi bersaglio) può fornire una conveniente alternativa alla somministrazione di grandi quantità di anticorpi monoclonali, attualmente in uso clinico per il cancro e altre malattie. I costi elevati associati alle terapie a base di anticorpi monoclonali mette a dura prova significativo per l'economia sanitaria, che può limitare l'accessibilità per i pazienti.

"In conclusione, crediamo che la vaccinazione terapeutica potrebbe fornire una nuova strategia di trattamento, potente e conveniente per i tumori solidi e cancro metastasi", spiega Anna-Karin Olsson.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha