Vaccino DNA Per H5N1 dell'influenza aviaria entra umana di processo

Marzo 26, 2016 Admin Salute 0 0
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

La prima sperimentazione umana di un vaccino a DNA progettato per prevenire l'infezione dell'influenza aviaria H5N1 è iniziata il 21 dicembre 2006, quando il vaccino è stato somministrato al primo volontario presso il National Institutes of Health (NIH) Centro Clinico a Bethesda, MD. Gli scienziati del centro di ricerca Vaccine (VRC) presso l'Istituto Nazionale di allergie e malattie infettive (NIAID), uno degli Istituti NIH, progettate il vaccino. Il vaccino non contiene alcun materiale infetto dal virus dell'influenza.

A differenza dei vaccini influenzali convenzionali, che sono sviluppati da una crescente del virus dell'influenza in gallina uova e poi amministrati come una forma indebolita o uccise del virus, vaccini basati sul DNA contengono solo parti del virus influenzale 'materiale genetico. Una volta all'interno del corpo, il DNA istruisce cellule umane per produrre proteine ​​che agiscono come un vaccino contro il virus.

VRC Direttore Gary Nabel, MD, Ph.D., insieme a un team di scienziati del VRC riconosciuto il potenziale per l'impiego di nuove tecnologie vaccino contro l'influenza, una malattia per la quale sono stati a lungo fatta vaccini efficaci, ma per i quali la sicurezza degli approvvigionamenti e la capacità di produzione è stato problematico. Dr. Nabel e colleghi in precedenza hanno dimostrato l'approccio vaccino a DNA per essere efficace contro i virus influenzali in modelli animali, compresi i virus altamente patogeni, come il ceppo H5N1 e il virus H1N1 che ha causato la mortale pandemia del 1918. Il vaccino DNA usato in questo studio è simile ad altri vaccini sperimentali valutati dal VRC che contengono promessa per il controllo di altri virus, come l'HIV, Ebola, SARS e West Nile.




"Un vaccino efficace influenzale H5N1 potrebbe fornire un anticipo potenzialmente salva-vita contro una minaccia per la salute globale", osserva Direttore NIAID Anthony S. Fauci, MD "Più in generale, lo sviluppo di questa tecnologia DNA vaccino ha il potenziale per migliorare la nostra capacità di produzione di vaccini per prevenire l'influenza stagionale e di altre malattie ".

"Questo processo vaccino antinfluenzale è un'ulteriore prova della capacità del NIAID Vaccine Research Center di tradurre rapidamente la ricerca di base in prodotti potenziali", aggiunge. "Il nostro sforzo accelerata per capire e trovare nuove soluzioni per pandemia influenzale è parte dell'impegno NIAID per rispondere alle nuove minacce emergenti malattie infettive e per aumentare la capacità della salute pubblica."

Virus A dell'influenza aviaria ad alta patogenicità H5N1, in particolare, sono emerse negli ultimi dieci anni, che causa la malattia diffusa e morte in popolazioni di uccelli domestici e selvatici. Come del 27 dicembre 2006 261 confermati in laboratorio casi umani di H5N1 sono stati segnalati per l'Organizzazione Mondiale della Sanità, con conseguente morte di più della metà delle persone infette. Mentre casi umani restano relativamente rare e sono in gran parte il risultato di una trasmissione del virus direttamente da volatili infetti, sono stati segnalati alcuni casi di trasmissione da uomo a uomo. La gravità della malattia e il potenziale di diffusione da uomo a uomo ha fornito un forte incentivo ad accelerare lo sviluppo di un vaccino umano per influenza aviaria.

Con la diffusione del virus dell'influenza aviaria, nuovi ceppi sono emersi, tra cui clade II virus in Indonesia e altrove che si sono allontanate dalle geneticamente ceppi iniziali rilevate nel sud est asiatico. Con questo studio, i ricercatori sperano di sapere se le nuove tecnologie, come i vaccini a DNA, in grado di fornire una protezione contro i virus.

"Questo vaccino è rivolto a nuovi ceppi del virus H5N1 che attualmente rappresentano una minaccia in Indonesia e rappresenta un esempio della nostra capacità di rispondere alle mutevoli virus con la moderna tecnologia", afferma Dr Nabel.

Lo studio dovrà iscriversi 45 volontari di età compresa tra 18 e 60. Quindici riceveranno iniezioni di placebo e 30 riceveranno tre iniezioni di vaccino sperimentale più di 2 mesi e sarà seguito per 1 anno. I volontari non saranno esposti al virus dell'influenza.

Il vaccino non contiene materiale infetto, e il virus non era presente in ogni fase del processo produttivo, osserva Julie E. Martin, DO, investigatore principale dello studio. "E 'impossibile per il vaccino a causare l'infezione", ha aggiunto, "perché utilizza una nuova tecnologia nota per stimolare risposte immunitarie in modo sicuro grandi." Ricercatori NIAID misureranno le risposte immunitarie al vaccino, accertarne la sicurezza e confronta la sua potenza di approcci più tradizionali vaccini.

Le persone interessate a iscriversi nel processo può visitare http://www.clinicaltrials.gov o chiamare il VRC al 1-866-833-LIFE (5433) numero verde.

Il vaccino candidato, sintetizzato utilizzando una versione modificata del gene emoagglutinina (H) dal virus dell'influenza H5N1, è stato fabbricato il VRC Vaccine Pilot Plant. Questo è il primo candidato vaccino VRC fabbricato al VRC Vaccine Pilot Plant. Il vaccino candidato andato dal banco di ricerca in studi clinici in meno di 6 mesi.

Per ulteriori informazioni sull'influenza vedere http://www3.niaid.nih.gov/news/focuson/flu. Visitate anche http://www.PandemicFlu.gov per l'accesso one-stop per informazioni del governo statunitense di influenza aviaria e pandemica.

(0)
(0)
Articolo successivo Temi Wordpress Galleria

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha