Variazioni nella retina a seguito di complicazioni da diabete si possono verificare Sooner Than Attualmente Pensiero

Maggio 7, 2016 Admin Salute 0 2
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Hershey, PA - Ricercatori Università di Penn State of Medicine hanno scoperto che durante il diabete sottili cambiamenti avvengono nella retina molto prima di quanto si pensasse. Ulteriori studi di questi cambiamenti può portare a un intervento terapeutico e l'inizio di rallentare o arrestare la progressione della perdita della vista nelle persone con diabete.

Retinopatia diabetica si riferisce ad un cambiamento nella retina, che si verifica in circa il 90 percento degli 8 milioni di persone negli Stati Uniti con diagnosi di diabete. È una delle principali complicanze del diabete.

"Ci sono diversi stadi della retinopatia diabetica. Molte persone possono non notare un cambiamento nella loro visione per anni. Di solito ci vogliono anni per anche un oculista a notare alcuna differenza", spiega Erich Lieth, assistente professore di neuroscienze e di anatomia e membro del Penn State Retina Research Group (PSRRG).




"La maggior parte delle indagini finora si sono concentrati sui vasi sanguigni dell'occhio, perché questi possono essere osservati facilmente negli esseri umani. Tuttavia, i nostri test su modelli animali indicano che le cellule di distanza dai vasi sanguigni iniziano a cambiare in meno di tre mesi."

Lieth e carta dei suoi colleghi i dettagli di tale ricerca dal titolo "reattività gliale e il metabolismo del glutammato alterato in breve termine sperimentale retinopatia diabetica," è stato pubblicato nel numero di maggio della rivista Diabetes.

Visione normale richiede che tutte le cellule della retina di lavorare insieme correttamente. Lieth e l'approccio del PSRRG cerca di capire come le disfunzioni della retina nel diabete, e si basa sulla loro osservazione che le normali interazioni tra le tre principali componenti cellulari-neuroni, cellule gliali e capillari (vasi sanguigni minuscolo) - sono disturbati. Il gruppo di Lieth scoperto che il diabete danneggia le cellule gliali in modo che non metabolizzano correttamente glutammato. Il glutammato è un neurotrasmettitore utilizzati nella comunicazione tra neuroni della retina, e troppo glutammato può causare neuroni a morire. Lieth ei suoi colleghi hanno scoperto che il glutammato si accumula nelle retine di animali da esperimento entro tre mesi dopo l'insorgenza del diabete. In reperti relativi, lo Stato Retina Research Group Penn presto pubblicherà i risultati che i neuroni della retina negli animali diabetici muoiono entro i primi mesi del diabete.

"L'attività elettrica nelle modifiche della retina nel giro di pochi anni dopo le persone diventano diabetiche. Questo è molto prima di quanto l'insorgenza di disabilità visiva," Lieth aggiunge. "Le variazioni di attività elettrica indicano che i neuroni e le cellule gliali della funzione della retina in modo diverso negli occhi diabetici di quanto non facciano in occhi normali. Stiamo studiando come i cambiamenti nella funzione di glia e neuroni influenzano la loro salute e la capacità di elaborare le informazioni visive. La obiettivo è quello di trovare un modo per rendere i neuroni diabetici funzionare correttamente ancora una volta. "

Lieth e il suo team hanno studiato gli occhi dei ratti con diabete indotto sperimentalmente per condurre questa ricerca. Dice che una buona dose di ulteriori ricerche saranno necessarie prima di tutte queste informazioni saranno trasferibili per l'uso nell'uomo. La ricerca del Dott Lieth è supportata da una sovvenzione della Juvenile Diabetes Foundation International.

Giornalisti e il pubblico può saperne di più su questa ricerca, e Dr. Lieth così come gli altri membri dello Stato Retina Research Group Penn, visitando il loro sito web http://www.hmc.psu.edu/psrrg/.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha