Vasi sanguigni del tumore prevenire la diffusione delle cellule tumorali

Maggio 26, 2016 Admin Salute 0 0
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

La mancanza del endoglin proteine ​​nei vasi sanguigni dei topi portatori di tumore consente la diffusione dei tumori figlia, secondo i ricercatori della Karolinska Institutet e dell'Università di Lund, in uno studio pubblicato sulla rivista scientifica The Journal of Experimental Medicine. Dato che il sistema vascolare del tumore costituisce un ostacolo importante per la diffusione delle cellule tumorali, il team suggerisce che i farmaci dovrebbero essere sviluppate per rafforzare la funzione protettiva dei vasi sanguigni.
Studi del processo di metastasi (la diffusione dei tumori figlia) sono concentrati principalmente su come le proprietà delle cellule tumorali stesse promuovere la loro diffusione. Per questo studio, tuttavia, i ricercatori hanno studiato la funzione di un segnale specifico percorso costituito dalla endoglin proteine ​​nel sistema vascolare di topi portatori di tumore. Hanno scoperto che quando il gene che codifica per endoglin mancava nei vasi sanguigni nei tumori della mammella, del polmone o del pancreas, ha portato ad un aumento diffusione metastatica ad altri organi.
"Lo studio dimostra che il vasi sanguigni svolgono un ruolo importante nel prevenire la diffusione delle cellule tumorali attraverso il flusso sanguigno ", dice Kristian Pietras, professore presso l'Università di Lund e anche affiliata alla Karolinska Institutet. "Questo perché i vasi sanguigni privo di cambiamento endoglin in un modo che rende più facile per le cellule tumorali per entrare nel flusso sanguigno e la diffusione ad altri organi. Quindi, con questo in mente, suggeriamo che i farmaci dovrebbero essere sviluppate per rafforzare la funzione di barriera dei vasi sanguigni per prevenire la diffusione del cancro. "
I risultati dello studio sono anche di importanza per i pazienti con la rara sindrome congenita ereditaria emorragica Telangiectasia (HHT), che in alcuni pazienti è causata da la mancanza di onecopy del gene endoglin. HHT provoca deformità dei capillari sanguigni e aumenta il rischio di emorragie. I ricercatori ritengono che i pazienti affetti da cancro HHT devono essere monitorati con particolare attenzione in quanto la loro barriera vascolare contro la diffusione metastatica potrebbe essere difettoso.
"Allo stesso tempo, ci mostra anche che i tumori che si sono sviluppati in topi privi del gene endoglin sono molto più sensibili al trattamento con un certo tipo di farmaci antiangiogenici che hanno come target il fattore di crescita VEGF," dice Il professor Pietras. "I pazienti con cancro HHT possono quindi grande beneficio dalle bloccanti VEGF attualmente in uso clinico."
"Vuoi dai risultati del nostro studio, abbiamo anche suggeriamo, paradossalmente, che una combinazione di farmaci che bloccano endoglin e VEGF dovrebbe essere processato come una terapia del cancro efficace, una soluzione thatis già in fase di sperimentazione in studi clinici negli Stati Uniti ", aggiunge
Lo studio è stato finanziato con sovvenzioni dal, tra gli altri enti, svedese. Cancer Society, il Consiglio svedese della ricerca, STARGET (una rete di ricerca sul cancro Linnaeus al Karolinska Institutet), il programma di Karolinska Institutet strategico ricerca sul cancro StratCan, e una donazione da Gцran e Birgitta Grosskopf.
(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha