Veterani con lesioni muscolari e le condizioni di salute mentale più probabile che alla fine servizio

Aprile 7, 2016 Admin Salute 0 3
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Il sessanta per cento dei soldati dell'esercito americano che erano in grado di tornare a una carriera militare dopo una distribuzione Iraq non ha potuto farlo a causa di un muscolo, osso o pregiudizio comune e quasi la metà ha avuto una diagnosi di salute mentale, secondo un nuovo studio della University del Michigan e VA Ann Arbor Healthcare System.

Rango inferiore, che ha indicato lo status socio-economico, è anche un predittore di scarsi risultati di salute tra i membri di servizio, secondo la ricerca che appare nel Journal of Bone and Joint Surgery ed è stato guidato da un ex maggiore dell'esercito che ha servito in Afghanistan.

I ricercatori hanno seguito 4.122 soldati di età compresa tra 18-52 dall'inizio della loro missione di 15 mesi in Iraq durante l'ondata di 2006 fino a quattro anni dopo il loro ritorno. I più forti predittori di impossibilità di continuare a servire nelle forze armate sono stati casi di disturbi muscolo-scheletrici (comprese le fratture e le ginocchia croniche, spalle, schiena e mal di schiena); una diagnosi psicologica e rango.




Lo studio è creduto per essere tra i primi a seguire una grande serie di pazienti americani con trauma muscoloscheletrico dal momento prima del trauma per determinare i predittori di esiti sanitari.

"I nostri risultati indicano un onere consistente in lesioni di distribuzione e delle infermità legate che derivano dall'esposizione all'ambiente di combattimento. Inoltre sottolineano le influenze che possono ostacolare la capacità di una persona di tornare al lavoro dopo le lesioni simili nel settore civile", dice l'autore Andrew J. Schoenfeld, MD, M.Sc., un Scholar clinico Robert Wood Johnson presso il Dipartimento di Chirurgia Ortopedica presso l'UM Medical School e VA Ann Arbor Healthcare System.

"Abbiamo esaminato una brigata di persone diverse che offrono un ricco campione di un demografica civile americana. Questo gruppo non solo incluso combattenti di fanteria, ma anche medici, camionisti, cuochi, meccanici, impiegati legali e altri con diverse posizioni con la Army- e più delle lesioni non erano correlate a combattere. "

Disturbo da stress post-traumatico, dolore lombare e trauma cranico in cima alla lista di motivi soldato sono stati trovati non idonei a continuare il servizio per la valutazione fisica consiglio dei militari (PEB).

Gli autori dicono disturbi psicologici e lo status sociale più basso può realmente ostacolare il recupero di un individuo da un infortunio al muscolo-scheletrico.

"I nostri risultati suggeriscono che il trauma da incidente che ha causato il danno non può solo avere duraturi effetti negativi sulla salute mentale, ma possono anche impedire il recupero fisico in sé", dice Schoenfeld, che è anche un membro dell'Istituto per la politica sanitaria e l'innovazione .

"Nel mondo civile, le persone possono sperimentare lo stesso tipo di lesioni da eventi come incidenti d'auto o moto. Ricordo l'incidente che ha causato il danno, testimoni di una persona cara farsi male o uccisi o complicazioni derivanti dalla lesione può anche essere trigger per problemi psicologici che causano difficoltà per il recupero. "

Cento sessanta sopravvissuti nello studio avevano subito una lesione muscolo-scheletrico dal combattimento mentre 587 avevano un non-combat lesioni muscolo-scheletrico. Altri 331 soldati sopravvissuti sostenuti traumi di guerra, con il 36 per cento degli infortuni legati al combattimento che coinvolgono la testa e il collo.

Schoenfeld trascorso quattro anni in servizio attivo con l'esercito americano e servito in Afghanistan e come il direttore clinico del Comitato di valutazione medica a Fort Bliss in Texas. E 'stato anche il direttore della ricerca ortopedica per la Università Health Sciences Center Ortopedia Residency Programma William Beaumont Army Medical Center/Texas Tech.

"Il modello che abbiamo sviluppato, compresa l'individuazione di condizioni di salute comportamentale e status sociale come potenti fattori predittivi di poveri conseguenze per la salute dopo un trauma muscolo-scheletrico, ha il potenziale per migliorare la cura dei pazienti traumatizzati, sia l'impostazione militari e civili", dice.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha