Virus dell'herpes genitale riattiva ampiamente in tutto il tratto genitale

Maggio 31, 2016 Admin Salute 0 1
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Herpes genitale causate da una riattivazione di herpes simplex virus di tipo 2 (HSV-2) è generalmente trattato come una lesione in una determinata zona della regione genitale. Un nuovo studio, tuttavia, ritiene che il virus può frequentemente riattivare tutto il tratto genitale, un nuovo importante concetto che potrebbe aiutare a guidare sia il trattamento HSV-2 e la prevenzione. Ora disponibile on-line, lo studio appare nel numero 15 febbraio del Journal of Infectious Diseases.

Nello studio, Christine Johnston, MD, MPH, e colleghi presso l'Università di Washington e del Fred Hutchinson Cancer Research Center di Seattle hanno raccolto campioni al giorno durante un periodo di 30 giorni da sette siti genitali separati in quattro donne con infezione da HSV-2. HSV-2 è stato rilevato da più di un sito anatomico sul 56 per cento dei giorni in cui non vi era diffusione virale - e su superfici genitali su entrambi i lati dei corpi dei partecipanti su quasi tutti i giorni in cui il virus è stato rilevato in più di un sito.

Utilizzando un metodo di campionamento dettagliata e un saggio sensibile, gli autori hanno dimostrato che sia sintomatici e asintomatici HSV-2 riattivazioni spesso si sono verificati a regioni ampiamente distanziati in tutto il tratto genitale. Questi riattivazioni erano spesso su entrambi i lati del corpo, anche se lesioni cliniche tipicamente emanano da un punto anatomica. I risultati dello studio mostrano un concetto nuovo importante in HSV-2 patogenesi, hanno scritto gli autori, e possono aiutare a sviluppare un trattamento completo che sia sopprime e limita la trasmissione di HSV-2.




Gli autori hanno anche osservato limiti del loro studio, tra cui una piccola dimensione del campione e le caratteristiche uniche dei soggetti dello studio. Ad esempio, tutti i partecipanti hanno avuto una storia di herpes genitale sintomatico, e tre dei quattro avevano acquisito HSV-2 nel corso dell'ultimo anno, aumentando le probabilità di alti tassi di riattivazione e lesioni virali. Inoltre, anche se c'erano una percentuale di giorni con lesioni durante il periodo di studio, due dei partecipanti che aveva recentemente acquisito l'herpes genitale ha contribuito la maggior parte dei giorni di lesione.

In un editoriale di accompagnamento, Edward W. Hook III, MD, della University of Alabama a Birmingham, chiamato i risultati dello studio "di grande importanza potenziale, in quanto ulteriormente sfidare convinzioni largamente diffuse in materia di herpes genitale e, per estensione, la sua gestione." Molti medici curano i pazienti con nuova diagnosi di herpes episodicamente, gestione dei segni e sintomi di recidive sintomatiche periodici, Dr. Hook scrisse. "Dal punto di vista della salute personale e pubblica, la biologia dell'infezione suggerisce che una campagna nazionale per il test sierologico delle persone a rischio potrebbe fornire le basi per sforzi più efficaci per controllare la trasmissione HSV agli altri, e che per la maggior parte le persone sessualmente attive con HSV -2 cui partner sessuale non sono noti per essere infettati anche, terapia soppressiva dovrebbe essere l'approccio preferito. "

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha