Virus tesse stesso in DNA trasferito dai genitori ai bambini

Giugno 11, 2016 Admin Salute 0 4
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

I genitori si aspettano di trasmettere loro occhi o il colore dei capelli, le ginocchia nodose o loro grandi piedi ai loro figli attraverso i loro geni. Ma loro non si aspettano di trasmettere virus attraverso quegli stessi geni.

Una nuova ricerca della University of Rochester Medical Center dimostra che alcuni genitori trasmettono il virus dell'herpes umano 6 (HHV-6) per i loro bambini, perché è integrato nei loro cromosomi. Questa è la prima volta che un virus è stato dimostrato per diventare parte del DNA umano e quindi ottenere passato alle generazioni successive. Questa modalità unica di infezione congenita potrebbe verificarsi in ben 1 ogni 116 neonati, e le conseguenze a lungo termine per lo sviluppo di un bambino e il sistema immunitario non sono noti.

"A questo punto, sappiamo molto poco circa le implicazioni di questo tipo di infezione, ma la sezione del cromosoma in cui il virus sembra integrare è importante per il mantenimento della normale funzione immunitaria", ha detto Caroline Breese Hall, MD, professore di Pediatria e Medicina presso l'Università di Rochester Medical Center, e autore dello studio che pubblica in Pediatria questo mese. "Con ulteriori studi, speriamo di capire se questo tipo di infezione colpisce i bambini in modo diverso rispetto ai bambini infetti dopo la nascita."




HHV-6 provoca roseola, un'infezione che è quasi universale di 3 anni di età. La sindrome roseola tipico produce diversi giorni e fino a una settimana di febbre alta e può avere altri sintomi variabili, tra cui respiratori lievi e sintomi gastrointestinali. Con roseola, così come le interruzioni di febbre, il bambino può brevemente sviluppare una eruzione cutanea. Una infezione congenita di HHV-6 - o uno che è presente alla nascita - produce alti livelli di virus nel corpo, ma gli scienziati (medici) non so se produce eventuali problemi del sistema di sviluppo o immunitario.

Alcune infezioni congenite possono causare seri problemi in feti. Se una madre contratti citomegalovirus (CMV) durante la gravidanza, il feto è a rischio di udito o perdita della vista, disturbi dello sviluppo e problemi con i polmoni, il fegato e la milza. Alcuni di questi problemi di salute non mostrano fino a mesi o anni dopo la nascita. HHV-6 virus è un virus strettamente legato al CMV, e il tasso di infezione congenita CMV è simile a quella di HHV-6 congenita - circa 1 per cento. Tuttavia, questa ricerca mostra che una congenita HHV-6 differisce notevolmente da una infezione da CMV congenita che è spesso integrato nei cromosomi del bambino piuttosto che passava attraverso la placenta.

"Questa è la prima volta che un virus herpes è stato riconosciuto per integrarsi nel genoma umano a pensare che in realtà è una parte di noi -. Che è davvero affascinante", ha detto Mary Caserta, MD, professore associato di Pediatria presso l'Università di Rochester Medical Centro e uno degli autori della carta. "Questo apre un intero nuovo regno di esplorazione."

Dei 254 bambini arruolati in questo studio tra luglio 2003 e aprile 2007, 43 avevano congenite HHV-6 infezioni basate su campioni di sangue del cordone ombelicale. Dei 211 bambini senza infezione congenita, 42 erano bambini che hanno acquisito l'infezione da HHV-6 nel corso dello studio. Tra i bambini che avevano infezioni congenite, 86 per cento di loro (37) ha avuto il virus integrato nel loro cromosomi. Solo sei dei bambini congenitamente infetti sono stati infettati dalla madre attraverso la placenta.

I bambini che avevano integrato HHV-6 avevano più alti livelli di virus nel corpo rispetto a quelli che sono stati infettati attraverso la placenta. HHV-6 DNA è stato trovato nei capelli di un genitore di tutti i bambini con il virus integrato con campioni di genitori disponibili (18 madri e 11 padri), il che significa i bambini acquisito le infezioni integrato attraverso l'uovo della madre o sperma del padre al momento del concepimento. DNA del virus non è stato trovato in campioni di capelli dei genitori dei bambini che sono stati infettati dopo la nascita.

Questo studio fa parte di una serie di studi in corso sui bambini con HHV-6 infezioni all'Ospedale dell'Università Golisano bambini a Strong.

Questo studio è stato finanziato da sovvenzioni dal National Institute of Child Health e lo sviluppo e, in parte, da sovvenzioni dal General Clinical Research Center, il Centro Nazionale per la Ricerca Risorse, il National Institutes of Health e la Fondazione HHV-6.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha