Vivere più a lungo con l'obesità significa pesante onere per gli ospedali

Marzo 26, 2016 Admin Salute 0 6
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Vivere più a lungo con l'obesità può portare a due ricoveri più lunghi e viaggi più evitabili in ospedale, in base a due nuovi studi da Purdue University.

"Gli americani sono in sovrappeso, e ci sono numerosi studi che citano i problemi di obesità", ha detto Ken Ferraro, professore di sociologia. "Tuttavia, come l'età in cui le persone diventano obesi continua a ottenere più giovani, abbiamo voluto sapere come vivere più a lungo con l'obesità colpisce persone.

"Questi risultati potrebbero motivare i giovani a invertire la tendenza con il mangiare e sana attività e, in caso affermativo, possono essere in grado di evitare le conseguenze di obesità cronica."




Ferraro, insieme con lo studente laureato Markus Schafer, ha studiato come l'obesità influenza ricoveri utilizzando 20 anni di dati sanitari personali, basate su indagini legate alle cartelle cliniche di più di 4.000 persone di età 25-77. I dati dal 1971-1992, era parte di un sondaggio salute e nutrizione nazionale finanziato dal governo federale.

"In un certo senso economico, abbiamo un grosso problema per le mani in termini di ciò che avremmo progetto per i bambini e gli adolescenti in sovrappeso di oggi", ha detto Ferraro, che è direttore del Centro di Purdue on Aging e il corso della vita. "In passato, il peso delle persone ha raggiunto il picco durante la tarda età di mezzo. Come più giovani diventano obesi, possiamo anticipare i problemi di salute accumulati dal momento in cui sono 40. Se hanno intenzione di essere obesi per 30, 40 o 50 anni, quindi la costi sanitari associati al loro adulti esigenze mediche saranno razzo. Questi risultati sono un'ulteriore prova che dobbiamo agire subito per invertire la tendenza all'obesità nei nostri giovani. Anche se è difficile progettare il futuro da questi dati, gli scenari probabili presagire una epidemia di diabete. "

Lo studio di Schafer e Ferraro esaminando la lunghezza di degenza appare in Journal of Health Behavior e sociale di questo mese.

"Altre ricerche valutare l'obesità e il ricovero in ospedale è generalmente valutato solo effetti a breve termine, come ad esempio se le persone obese hanno maggiori probabilità di andare in ospedale nel corso di un anno", ha detto Schafer, che è al suo terzo anno del dual programma di dottorato titolo in sociologia e gerontologia. "Abbiamo voluto ampliare la portata e guardare l'esperienza ricovero delle persone nel tempo, così come la loro storia peso. Esaminando il peso corporeo in un solo punto nella loro vita non dipinge un quadro completo del problema."

Le scoperte degli studi suggeriscono che l'obesità deve essere affrontato in età più giovane, perché più a lungo una persona vive con la malattia, maggiori sono le conseguenze. Più del 60 per cento della popolazione americana è considerato in sovrappeso o obesi in base all'indice di massa corporea, che è una formula determinata da altezza e peso. L'obesità può portare a malattie croniche, come le malattie cardiache, ipertensione e diabete di tipo 2, che possono influenzare la qualità della vita o causare morbilità.

Ferraro e Schafer trovato queste complicazioni obesità spesso sono state le ragioni persone sono state ricoverate. Una volta in ospedale, però, da soli queste malattie non sono stati sufficienti a spiegare la quantità di tempo che le persone stavano, Ferraro ha detto.

Lo studio di questo mese dimostra che le persone che hanno vissuto più a lungo come obesi rimasti in ospedale da un mezzo a un giorno più di persone di peso medio. L'obesità porta direttamente a soggiorni a causa di cure più complicate o interventi chirurgici e perché l'obesità è più possibile rendere più difficile utilizzare le valutazioni tradizionali di salute clinica e misurazioni, Schafer ha detto.

"Molti interventi chirurgici diventano più difficili, con un sacco di grasso in eccesso," ha detto.

Questo studio ha esaminato 20 anni di dati per 4574 persone di età 44-71 che hanno sperimentato un totale di 12.380 ricoveri. Sono stati esclusi i ricoveri per parto di routine, come sono state allattando ricoveri casa.

"Uno dei risultati sorprendenti è che, come abbiamo seguito le persone oltre ricoveri consecutivi, abbiamo trovato che la lunghezza di una permanenza era correlata alla lunghezza del successivo" Schafer detto. "E 'stato un effetto di ricaduta Per le persone con obesità a lungo termine, il ricovero non era sufficiente a rallentare i problemi,. I problemi continuavano da un ricovero all'altro, come risulta da una continuazione di soggiorni più lunghi.

"Questo solleva altre questioni, in particolare se gli ospedali sono efficaci nel loro modo di affrontare l'obesità a lungo termine."

I ricercatori hanno anche rappresentato il ruolo gioca invecchiamento.

"C'è un rapporto difficile tra l'età e la durata di obesità, perché davvero non si può avere una lunga durata dell'obesità se non si è più vecchio,", ha detto Schafer. "Abbiamo adattato i nostri risultati per l'età, e sappiamo che non è solo l'età che sta contribuendo a ricoveri più lunghi. Piuttosto che vivono con l'obesità per anni ha il suo effetto."

Il secondo studio, che ha seguito 1.023 soggetti che hanno avuto un ricovero che è stato considerato evitabile, apparso in Archives di novembre of Internal Medicine, pubblicato dalla American Medical Association. Gli autori hanno scoperto che gli individui obesi, età 25-64, sono stati quasi il doppio delle probabilità di essere ricoverati in ospedale rispetto ai soggetti di peso normale. Le persone obese hanno la più alta probabilità, circa il 24 per cento, di essere ricoverato in ospedale, quando avrebbe potuto essere evitato.

Adeguata assistenza primaria avrebbe potuto impedire questi ricoveri, Ferraro ha detto. Tuttavia, coloro che sono in sovrappeso o obesi potrebbero non hanno cercato cure regolari per imbarazzo o per altre questioni relative al loro peso. Ciò può suggerire la necessità per i fornitori di assistenza primaria di essere più sensibile ai problemi specifici pazienti obesi incontrano.

Questa ricerca è stata finanziata dal National Institute on Aging.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha