Zecche uccelli migratori "possono diffondere la febbre emorragica virale

Aprile 6, 2016 Admin Salute 0 7
FONT SIZE:
fontsize_dec
fontsize_inc

Un tipo di febbre emorragica (Crimea-Congo), che è prevalente in Africa, in Asia, e nei Balcani ha cominciato a diffondersi in nuove aree in Europa meridionale. Ora i ricercatori svedesi hanno dimostrato che gli uccelli migratori che portano zecche sono la possibile fonte di contagio.

La scoperta è pubblicata nei Centri statunitensi per il Controllo delle Malattie e la Prevenzione del diario Emerging Infectious Diseases.

Congo-Crimea virus della febbre emorragica è una grave malattia che inizia con sintomi simil-influenzali, ma può svilupparsi in una condizione molto grave, con elevata mortalità (30%). La malattia si verifica in Africa, in Asia, e nei Balcani, ma ha recentemente iniziato a diffondersi in nuove aree in Europa meridionale. E 'causata da un virus che si diffonde da punture di zecche e animali ospiti comuni sono diversi piccoli mammiferi e ungulati. Gli esseri umani sono infettati da punture di zecche o stretto contatto con i mammiferi contagiose.




I ricercatori hanno ora studiato i meccanismi di diffusione di questa malattia potenzialmente fatale. Lo studio è multidisciplinare, con esperti di uccelli, esperti zecca, biologi molecolari, virologi e medici di malattie infettive dell'Università di Uppsala e Uppsala University Hospital in collaborazione con colleghi dell'Istituto svedese per il controllo delle malattie infettive, Kalmar e Linkцping. Ornitologi e volontari anche aiutato raccogliere gli uccelli.

Durante due stagioni di primavera nel periodo 2009-2010, per un totale di 14 824 uccelli sono stati catturati in due stazioni ornitologiche Capri (Italia) e Anticythera (Grecia), nel loro cammino dall'Africa verso l'Europa. Un totale di 747 zecche sono stati raccolti e analizzati per il virus.

Circa 30 specie diverse di uccelli sono stati esaminati, e una specie, il averla capirossa, che sverna in Africa meridionale e nidi in Europa centrale, ha dimostrato di essere un portatore di zecche infettate da virus.

"Questa è la prima volta zecche infette da questo virus sono stati trovati sugli uccelli migratori. Questo ci offre una nuova spiegazione di come questa malattia, così come altre malattie trasmesse da zecche, si è diffuso in nuove zone, dove le nuove popolazioni di mammiferi può essere infettato da zecche infette ", dice Erik Salaneck, uno degli autori dello studio.

La zecca Hyalomma, che si diffonde la malattia, non prosperano in nord Europa, preferendo latitudini più calde. Ma con un clima più caldo, il confine sia per le specie di zecche e la malattia potrebbe muoversi verso nord, con l'aiuto degli uccelli migratori.

(0)
(0)

Commenti - 0

Non ci sono commenti

Aggiungi un commento

smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile smile smile smile smile
smile smile smile smile
Caratteri rimanenti: 3000
captcha